Windows

Windows 10 Ora permette di modificare il tasso di aggiornamento dal menu Impostazioni

Mentre la maggiore frequenza di aggiornamento è di gran moda negli smartphone di questi tempi, i nostri computer hanno 120 Hz / 144 Hz e ora anche fino a 300 Hz schermi per un bel po’ di tempo. Ebbene, i produttori di telefoni offrono agli utenti la possibilità di scegliere la frequenza di aggiornamento secondo le proprie convenienze. E ora, Windows 10 sta aggiungendo un’opzione simile per consentire agli utenti di avere un’esperienza fluida e burrosa sui loro PC.

Con l’ultimo Windows 10 Preview Build 20236 per gli utenti del canale Dev, come me, Microsoft ha introdotto l’opzione di modificare la frequenza di aggiornamento per il display selezionato (se si dispone di un setup multi-display). Mentre l’opzione verrà visualizzata per gli utenti del pannello standard a 60Hz, sarà più utile per i giocatori e i creativi che utilizzano un display ad alta frequenza di aggiornamento.

VEDI ANCHE  Come risolvere l'errore 0x80246019 su Windows 10

Per chi non ha familiarità con il concetto di alta velocità di aggiornamento, è il numero di volte che il contenuto sul vostro schermo viene aggiornato. In che modo ne traete vantaggio? Beh, vedrete immagini e animazioni più fluide, insieme a un’esperienza di gioco elevata sul vostro PC.

Ora, se state eseguendo l’ultima build di Windows 10 Insider, ecco come potete impostare la frequenza di aggiornamento del vostro monitor. Basta andare su‘Impostazioni Sistema Display’ e scorrere fino in fondo per vedere l’opzione ‘Impostazioni avanzate del display’. Cliccate su di essa e di nuovo, in fondo a questa pagina, vedrete una nuova sezione ‘Refresh rate’. Potete dare un’occhiata a questa nuova funzione nella schermata qui sopra.

Oltre all’impostazione della frequenza di aggiornamento, Microsoft sta apportando un piccolo miglioramento all’esperienza di ricerca su Windows 10. Ora, all’apertura della casella di ricerca, vedrete “alcune delle vostre ricerche recenti” (e include le ultime quattro voci tra cui app, file, impostazioni e URL di direct-nav).

VEDI ANCHE  Come trasferire la licenza di Windows 10 su un nuovo computer

È possibile rimuovere ogni risultato di ricerca recente individualmente e non vedrà nulla se non si utilizza la casella di ricerca per cercare roba intorno al PC Windows 10. Questa funzione non si limita all’anteprima degli utenti ed è ora disponibile come modifica lato server per tutti a partire dalla versione 1809.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *