Video game

Un PC da gioco è davvero più costoso di una console?

Guardiamo i freddi e duri fatti

Se volete giocare ai videogiochi di oggi non ci sono mai state così tante opzioni. Puoi prendere uno smartphone o salire su un servizio di streaming di giochi e giocare in un batter d’occhio. Tuttavia, per la maggior parte delle persone che giocano ai videogiochi come forma primaria di intrattenimento, ci sono due scelte: PC o console.

Le console sono macchine da gioco costruite appositamente che offrono giochi plug-and-play senza bisogno di modificare le impostazioni di gioco. Sono anche piuttosto convenienti, o almeno il loro prezzo iniziale è. 

I PC, invece, offrono una completa flessibilità hardware e, se si spende abbastanza, il tipo di potenza di gioco che nessuna console può eguagliare. Tranne forse giusto come lancio di una nuova generazione di console.

Mentre la piattaforma PC è, in generale, la casa delle prestazioni dei videogiochi di qualità superiore, i giocatori spesso si tirano indietro al prezzo percepito di essere un giocatore PC. La questione è se tale percezione è accurata. La risposta, come vedremo, dipende da come si guarda alle cose.

I costi dell’hardware

Non ci sono due modi per farlo. La quantità di denaro che si deve consegnare per portare una console a casa è inferiore a quella che si pagherebbe per un PC da gioco equivalente o migliore. Man mano che la durata della vita di una console si allunga, questo fatto cambia. Dal momento che l’hardware della console non cambia, il nuovo hardware del PC diventa più potente a un prezzo inferiore. Quindi, alla fine, un prezzo simile a quello richiesto per la console vi permetterà di avere un PC con specifiche migliori.

Perché le console sono così economiche? Ci sono alcune ragioni. I produttori di console ottengono prezzi preferenziali per l’hardware perché costruiscono milioni e milioni di console. Anche i produttori di console non hanno bisogno di guadagnare con le loro console. Spesso o vanno in pareggio o subiscono una perdita su ogni unità. 

VEDI ANCHE  Come creare un Discord Server e invitare i tuoi amici

Questo è accettabile a causa di una cosa nota come “attach rate”. Nel caso di una console, questo si riferisce ai giochi, ai servizi e agli accessori che gli utenti devono acquistare per ottenere un uso reale della loro macchina. Quindi, anche se l’hardware della console in sé non guadagna nulla, c’è un profitto immediato dalla vendita del primo gioco, accessorio o abbonamento.

Con i PC, ogni componente ha un margine di profitto. I singoli produttori devono realizzare un ritorno sull’hardware, altrimenti non avrebbe senso. Il risultato finale è che, dal punto di vista delle prestazioni per dollaro, i PC sono più costosi delle console. Ma non è tutto. Sarebbe più preciso dire che i PC costano di più in anticipo. Ma se guardiamo il costo nel corso della vita di una tipica console, l’immagine cambia. 

I costi del software

Poiché le console sono una piattaforma chiusa, gli sviluppatori di giochi devono pagare per il privilegio di rilasciare giochi su quel sistema. Questo avviene sotto forma di una tassa allegata ad ogni copia venduta. Piuttosto che dare un colpo ai propri profitti, quel costo viene trasferito al giocatore della console. Quindi, al momento del lancio, i giochi per console costano più dello stesso titolo su PC.

E non è tutto! Dal momento che diversi distributori diversi competono per le vendite di giochi per PC, difficilmente pagherai mai il prezzo al dettaglio per un gioco per PC. Che si tratti di uno sconto pre-ordine o di tagli di prezzo a pochi mesi o addirittura settimane dal lancio, ci sono sempre offerte incredibili da fare sui giochi per PC. I giochi per console, invece, tendono a mantenere il loro prezzo pieno per molto più tempo. Inoltre, quando sono in vendita, non godono di tagli dei prezzi così profondi come quelli dei giochi per PC.

VEDI ANCHE  15 Migliori giochi RPG per PC

Qui entra in gioco l’equalizzatore principale del prezzo del gioco su PC o console. Tuttavia, questo dipende chiaramente dal numero di giochi che si acquistano su. 

Diciamo che un gioco per console costa in media 10 dollari in più rispetto alla versione per PC. Se si acquista un gioco al mese per cinque anni, sarebbero 10 dollari x 12 mesi x 5 anni. Pari a 600 dollari.

Se aveste aggiunto quei 600 dollari all’acquisto iniziale della vostra console e aveste invece acquistato un PC da 1000 dollari, la vostra spesa totale sarebbe stata la stessa. Al giorno d’oggi, un $1000 può comprare un computer portatile o un desktop da gioco abbastanza decente. Tuttavia, questa è solo una delle aree di costo nascosto con cui i giocatori di console devono fare i conti.

Costi dei servizi online

Poiché il PC offre una piattaforma aperta, i giocatori non devono pagare per funzioni come il multiplayer a terzi.  sulle console, il multiplayer online è di solito riservato a un servizio di abbonamento, che si aggiunge a qualsiasi abbonamento di gioco effettivo che si potrebbe dover pagare.

Nintendo, Sony e Microsoft hanno tutti addolcito l’offerta aggiungendo nel mix sconti e giochi digitali “gratuiti”. Quindi, se questo vale la pena, il costo sarà a carico dei singoli. Tuttavia, il punto è che se si vuole giocare online a tutti i costi, la quota non è facoltativa.

Quindi gli aspetti di valore aggiunto non hanno tanto peso. Se si aggiunge la differenza negli abbonamenti mensili online multiplayer alla differenza media dei prezzi dei giochi, si equalizza ulteriormente la differenza di prezzo tra l’hardware del PC e quello della console durante il ciclo di vita della console.

Costi di aggiornamento

In seguito, dobbiamo considerare il costo dell’aggiornamento di un PC. Prima di tutto, gli aggiornamenti al PC nel corso della sua generazione equivalente a quella della sua console sono opzionali. Almeno quando si tratta di giochi multipiattaforma. 

VEDI ANCHE  20 migliori giochi a schermo diviso (Couch Co-Op) per PC

Uno sviluppo piuttosto recente con le console è l’aggiornamento di media generazione. Che ci ha dato la PlayStation 4 Pro e Xbox One X. Nessuno di questi due aggiornamenti erano essenziali, ma hanno offerto una spinta abbastanza conveniente per la potenza grafica. 

Le CPU per queste macchine di media generazione sono rimaste praticamente invariate. Quindi, se si faceva la stessa cosa con il proprio PC di metà generazione e si aggiornava solo la GPU, allora si spendeva circa quanto (o meno) si spendeva su una nuova console aggiornata. Da questo punto di vista l’aggiornamento ha un effetto trascurabile quando si confrontano PC o console.

Avete bisogno di un PC per altre cose?

La prossima considerazione importante nel calcolo del costo comparativo è se si ha bisogno di un computer per qualcosa oltre al gioco. Se avete bisogno di un computer per qualcosa di più del gioco, allora il costo della console è in aggiunta a quello di un PC non da gioco.

In questo caso, si potrebbero anche sommare i costi e ottenere il PC da gioco. Se non avete affatto bisogno di un PC, allora possiamo lasciarlo fuori dal confronto dei costi.

Una prospettiva diversa sui costi

Come abbiamo visto, se si guarda al costo totale di proprietà nell’arco di vita della tipica console, le differenze di costo del PC o della console non sono così drammatiche come sono state definite. Naturalmente, i PC possono essere incredibilmente costosi nella fascia alta, ma questo non è un confronto degli estremi.

D’altra parte, non dobbiamo dimenticare che anche le console hanno dei vantaggi unici. Ad esempio, sono progettate per essere macchine domestiche condivise piuttosto che personali. Inoltre, non necessitano di così tante conoscenze tecniche per funzionare o acquistare. Tuttavia, dal punto di vista dei costi, se ci si può permettere un prezzo iniziale più alto, c’è una forte argomentazione da fare sul lato PC dell’equazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *