Software

Top 8 Software Hotspot WiFi gratuito per Windows

Ci sono molti modi diversi per trasformare il vostro PC in un router WiFi virtuale, quindi, nel caso stiate cercando un modo per farlo, diamo un’occhiata completa a tutti e lasciamo che siate voi a decidere quale funziona meglio per voi. Sebbene ci sia una pletora di software di terze parti che convertiranno il vostro computer in un router WiFi, potete anche creare un hotspot WiFi on-demand sul vostro PC in modo nativo, sia eseguendo alcune righe di codice attraverso il prompt dei comandi, sia, attraverso l’interfaccia grafica di Windows, semplicemente cliccando su alcune opzioni. Oggi daremo un’occhiata a tutti questi metodi, quindi iniziamo a dare un’occhiata agli 8 migliori software gratuiti per Hotspot WiFi per Windows disponibili in questo momento:

Miglior Software Hotspot WiFi gratuito per Windows (2021)

Prima di arrivare alla nostra lista, assicuratevi di controllare la nostra lista di applicazioni per analizzatori WiFi. Vi aiuteranno ad analizzare la forza della connessione WiFi in casa vostra, in modo da trovare il posto giusto per mettere il vostro portatile Windows 10 per ottenere la massima potenza di rete. Detto questo, passiamo al nostro articolo, va bene?

1. Collegare l’hotspot

Connectify Hotspot è, di gran lunga, il software più conosciuto e popolare per trasformare il vostro PC in un hotspot WiFi. Il programma è disponibile in un avatar gratuito che andrebbe bene per molti, ma per una serie di funzionalità più completa, sarà necessario optare per una delle due versioni a pagamento: Pro o Max. La principale differenza tra la versione gratuita e quella a pagamento è che la versione gratuita permette agli utenti di condividere internet solo da reti Ethernet e WiFi, mentre le versioni a pagamento portano anche la possibilità di condividere dati cellulari. Il monitoraggio in tempo reale dell’utilizzo della rete è un’altra caratteristica comune a tutte le versioni del software, così come il blocco degli annunci per i client connessi.

Quello che non si ottiene nella versione gratuita, tuttavia, è la possibilità di scegliere un SSID personalizzato, controlli firewall e una modalità router cablato, tutti disponibili nella versione ‘Pro’ che costa 34,98 dollari all’anno. L’azienda offre anche una versione ‘Max’ che viene fornita con più campanelli e fischietti, come una modalità ponte, una modalità ripetitore WiFi e controlli DHCP personalizzati, che possono essere tutti tuoi” per un bel 59,98 dollari.

Piattaforma: Windows

Scarica: (Le versioni gratuite, a pagamento partono da euros34.98)

2. mHotspot

Come Connectify, mHotspot è anche un programma Windows che trasforma il PC in un router WiFi virtuale, ma a differenza della sua controparte più nota, è un software completamentegratuito senza alcuna versione premium, il che significa che si possono utilizzare tutte le sue caratteristiche gratuitamente. mHotspot consente agli utenti di condividere connessioni LAN, Ethernet, cellulari e WiFi con più dispositivi su più piattaforme, tra cui, laptop, smartphone, tablet, PDA e altri PC. È uno dei software gratuiti più ricchi di funzionalità della sua categoria, ed è ufficialmente disponibile su Windows 7, 8 e 10. È possibile collegare fino a 10 dispositivi ad un hotspot creato da questo software che può anche fungere da ripetitore per estendere la portata WiFi. In termini di sicurezza, mHotspot protegge il vostro hotspot WiFi con la sicurezza della password WPA2 PSK.

Piattaforma: Finestre

Scarica: (gratis)

3. HostedNetworkStarter

HostedNetworkStarter è l’ennesimo software che si può utilizzare per trasformare il PC in un hotspot WiFi. Si tratta di una piccola grande utility che funziona in modo simile ai due programmi menzionati in precedenza in questa lista, in quanto crea un hotspot WiFi con l’aiuto della scheda di rete wireless del vostro PC e, permette a qualsiasi dispositivo con supporto WiFi di accedere alla rete e alla connessione Internet disponibile sul vostro computer. Supporta Windows da 7 a 10 (sia nella versione a 32 che in quella a 64 bit), ma non funziona con Windows Vista o XP a causa della mancanza di supporto per la funzione WiFi Hosted Network in quelle versioni di Windows.

Una delle cose più belle del programma è che non è necessario installare il programma sul computer per poterlo eseguire. È sufficiente scaricare il file zip, decomprimerlo ed eseguire il file eseguibile immediatamente. Gli utenti di potenza possono anche utilizzare i parametri della riga di comando per migliorare la funzionalità del software.

VEDI ANCHE  12 Migliori software di editing video per i video di YouTube

Piattaforma: Finestre

Scarica: (gratis)

4. MaryFi

MaryFi è l’ennesimo software gratuito che può trasformare il vostro PC Windows in un router virtuale. E’ molto più ricco di funzionalità della versione gratuita di Connectify, dato che supporta tutti i tipi di connessioni internet, inclusi, ma non solo, Ethernet, WiFi e cellulare. Come nel caso degli altri programmi della lista, un’ampia varietà di dispositivi può essere collegata a connessioni create da MaryFi, quindi, sia che tu stia cercando di ottenere la connettività WiFi per il tuo telefono, tablet, lettore musicale, console di gioco o altri portatili e desktop, MaryFi ti copre. Il programma utilizza la crittografia protetta da password WPA2 Encryption per la privacy e la sicurezza. Una cosa da ricordare qui è che il software è detto solo compatibile con Windows 7, 8 e 8.1 ufficialmente, e non con Windows 10.

Piattaforma: Finestre

Downlaod: (gratis)

5. 5. Maxidix HotSpot

Se state cercando un’alternativa di Connectify, vi consiglio vivamente Maxidix HotSpot. È un software dall’aspetto moderno e funziona in modo molto simile a Connectify, senza l’adware che lo accompagna. Quello che mi piace di Maxidix è che è abbastanza veloce nello stabilire una connessione hotspot e funziona su Windows 7, 8, 8,1 e, naturalmente, 10 senza alcun problema. E sì, Maxidix HotSpotsupporta la doppia modalità, ovvero la connessione a un punto di accesso WiFi e l’hosting simultaneo di hotspot virtuali utilizzando un unico adattatore WiFi. Oltre a questo, è anche possibile tracciare tutti i dispositivi che sono collegati al vostro hotspot e, inoltre, è possibile bloccarli. La parte migliore di Maxidix Hotspot è la semplicità d’uso. Non è necessario entrare nella configurazione di rete o impostare manualmente il proprio indirizzo DCHP. Basta impostare il nome della rete e la password e il gioco è fatto.

Piattaforma: Windows

Scarica: (Gratuito)

6. 7. Hotspot WiFi Baidu

Baidu WiFi Hotspot è un altro software gratuito per creare un hotspot istantaneo sui PC Windows. È uno strumento leggero e occupa solo 5MB di spazio. La connessione è velocissima e non impantana il computer. Simile ad altri software gratuiti per hotspot WiFi, Baidu WiFi hotspot può anche collegarsi in parallelo ad un punto WiFi e creare un hotspot utilizzando lo stesso adattatore WiFi. Esiste anche un’opzione per creare un hotspot utilizzando la connessione WLAN. C’è anche una sorta di gestione del client dove è possibile scansionare e mettere in blacklist gli utenti per evitare di consumare la propria larghezza di banda Internet. Ma la parte migliore di questo hotspot WiFi è cheporta anche la condivisione locale dei file tra il vostro smartphone e il PC, il che è sorprendente. Direi che se volete un software ricco di funzionalità per creare hotspot WiFi su computer Windows, allora Baidu WiFi Hotspot è la scelta migliore.

Piattaforma: Windows

Scarica: (Gratuito)

7. 7. Router virtuale

Se state cercando una soluzione open-source per creare un hotspot WiFi su Windows allora date un’occhiata al Virtual Router di Codeplex. E’ gratuito, funziona su Windows 7, 8, 8.1 e 10 e non richiede alcuna competenza per essere impostato. Nel caso non lo sapeste, Codeplex è un progetto sviluppato dalla stessa Microsoft per la creazione e la condivisione di programmi open-source e Virtual Router è il prodotto di questo sforzo. Certo, al momento non è in fase di sviluppo attivo, ma funziona senza alcun problema. Per quanto riguarda la sicurezza, è criptato con il protocollo WPA2 che è largamente utilizzato nei router e nei dispositivi di rete wireless. A differenza di molti altri programmi di questa lista, Virtual Router è particolarmente unico perché è open-source e non vi bombarderà con nessun tipo di pubblicità. Quindi, se volete un semplice ed efficace strumento di hotspot WiFi per Windows, allora non cercate oltre il Virtual Router.

Nota: Potreste aver bisogno di .NET Framework per eseguire questa applicazione su Windows 10.

Piattaforma: Windows

Scarica: (Gratuito)

8. MyPublicWiFi

A questo punto, l’idea è già chiara. A parte Connectify, tutti gli altri programmi della nostra lista oggi sono completamente liberi di usare senza alcuna restrizione di funzionalità, e anche questo particolare software non fa eccezione. Esso permette agli utenti di creare un punto di accesso a Internet come gli altri programmi di questa lista, ma offre ai suoi utenti alcune interessanti possibilità che nessuno degli altri offre. L’app è in realtà dotata di un firewall integrato che può essere configurato in modo da limitare l’accesso a specifici siti web o protocolli . Permette anche di “registrare e tracciare tutte le pagine di url visitate sul proprio WIFI-Hotspot virtuale”, rendendolo uno strumento davvero conveniente per i genitori che cercano di tenere al sicuro i propri figli sul grande e brutto web.

VEDI ANCHE  4 Migliori gestori di download per Mac da utilizzare

Come ogni software WiFi decente, anche MyPublicWiFi utilizza la crittografia WPA2 per la privacy e la sicurezza, ma se si configura la rete, sarà possibile visualizzare gli indirizzi IP, i nomi dei dispositivi e gli indirizzi MAC dei client collegati. A differenza di molti altri programmi della lista, MyPublicWiFi è ufficialmente compatibile con Windows 10, insieme a Windows 7, 8, 8.1 e Server 2008 R2.

Piattaforme: Finestre

Scarica: (gratis)

Bonus: Router virtuale Plus

Virtual Router Plus è un programma gratuito e open source hotspot WiFi che è basato sul progetto Virtual Router di Chris Pietschmann che per ora è ospitato su Codeplex, ma come per quasi tutti gli altri progetti open source sul sito, migrerà a GitHub entro la fine di quest’anno. Il programma è scritto in C# ed è ufficialmente disponibile solo su Windows 7, Windows 8, Windows Server 2008 R2 e Windows Server 2012. Sembrava funzionare bene su un portatile Windows 10, creando senza sforzo un punto di accesso WiFi per il mio smartphone Android. Come HostedNetworkStarter, anche questo non ha bisogno di un’installazione per funzionare sul computer, quindi basta decomprimere il file compresso ed eseguire il file .exe per iniziare. Il programma non ha annunci e non tiene traccia dell’attività web degli utenti. Utilizza la crittografia WPA2 per la privacy e la sicurezza.

Piattaforma: Finestre

Downlaod: (gratis)

Creazione di Hotspot WiFi in Windows senza installare alcun software

  • Tramite interfaccia grafica Windows (solo Windows 10)

Mentre il software di terze parti può rendere il lavoro di creare un punto di accesso WiFi dal vostro PC una proposta davvero facile, molti utenti come me cercano di mantenere i loro computer liberi da software aggiuntivo per quanto possibile. Se appartenete a questa categoria, potreste essere più interessati ad alcuni dei modi nativi in cui è possibile impostare l’hotspot WiFi sui vostri computer Windows senza dover ricorrere a software di terze parti. Windows 10 elimina il problema della configurazione di un punto di accesso WiFi, consentendovi di farlo in pochi semplici clic. Sono sicuro che molti di voi sanno già come farlo, ma per quelli che non lo sanno, ecco cosa dovete fare:

  • Prima di tutto, aprite ‘Impostazioni’ sul vostro PC Windows 10 premendo contemporaneamente il tasto Windows + I sulla vostra tastiera. Poi, cliccare su ‘Rete e Internet’.
  • Ora cliccare su ‘Mobile Hotspot’ sul lato sinistro.
  • Nella finestra successiva troverete un cursore on/off in alto per attivare o disattivare la funzione hotspot mobile. Sotto c’è un menu a tendina che elenca tutte le connessioni disponibili al PC in quel momento. Nel mio caso, l’unica opzione disponibile è il nostro lavoro WiFi, quindi è esattamente quello che ho scelto. Prima di accendere la levetta, potresti anche scegliere il tuo SSID e la tua password (cliccando su ‘Modifica’) invece di andare con i valori di default elencati da Windows, ma ovviamente non è obbligatorio.
  • Questo è tutto! Il vostro PC Windows 10 dovrebbe ora funzionare come un vero e proprio router WiFi.

Nota: Questa funzione è stata implementata solo nell’aggiornamento per il decimo anniversario di Windows, quindi non è disponibile nelle versioni precedenti del sistema operativo. L’ho provata su un portatile HP Envy con la versione 1607 (Build 14393.726) e funziona perfettamente.

  • Uso del prompt dei comandi / file batch

In realtà è possibile anche utilizzare il prompt dei comandi per attivare la funzione hotspot WiFi del PC Windows. Mentre questo dovrebbe, in teoria, funzionare su tutte le versioni di Windows a partire dal 7, alcuni di voi potrebbero inciampare su una barriera inaspettata come ho fatto io. Per utilizzare questa modalità, l’adattatore WiFi del vostro computer deve supportare una funzione chiamata ‘Hosted Network’, che, molti dei recenti computer portatili HP apparentemente non lo fanno. Tuttavia, ho controllato con un portatile Lenovo del mio collega, e tutto funzionava a meraviglia sul suo PC. Poiché non tutti i computer là fuori non supportano questo metodo, dovremo prima verificare se il nostro dispositivo è compatibile con quello che stiamo cercando di realizzare.

Per farlo, aprire il prompt dei comandi (cerca cmd o comando nel riquadro di ricerca) e digitare o copiare+incollare i seguenti elementi, il comando

e premere ‘Enter/Return’:

netsh wlan mostra i driver

Questo è l’aspetto dell’output sul mio portatile da lavoro (HP con Windows 10) che non supporta le reti ospitate.

Ecco come appare sul portatile di uno dei miei colleghi (Lenovo con Windows 10) che supporta le reti ospitate, il che significa che il trucco funziona sul suo dispositivo.Ora che abbiamo stabilito i prerequisiti per far funzionare questo metodo, andiamo avanti per quelli di voi i cui adattatori di rete supportano la funzione. Nel prompt dei comandi, inserite il seguente comando per creare la rete ospitata, e premete ‘Enter’:

VEDI ANCHE  Le migliori 10 applicazioni Android gratuite per bambini

netsh wlan set hostednetwork mode=consentire ssid=DontStealMyWiFi key=idontneednopassword keyusage=persistent

Attenzione, i parametri “SSID” e “Chiave” potrebbero essere qualsiasi cosa vogliate che siano, e nel mio caso, mi è capitato di scegliere “DontStealMyWiFi” e “idontneednopassword”, quindi dovreste sostituirli con qualsiasi cosa vogliate. Potete anche impostare il parametro “Key Usage” su “persistent” o “temporary”. Anche se lo si omette del tutto, per impostazione predefinita, sarà comunque ‘persistente’, ma è solo buona pratica specificare tutti i parametri manualmente. In ogni caso, ora che avete creato la rete ospitata, dovrete attivare con il seguente comando:

netsh wlan start hostednetwork

E’ tutto qui. Avete creato con successo una rete hosted sul vostro PC, trasformandola così in un router WiFi per tutti gli scopi pratici. Nel caso in cui si voglia fermare o disattivare l’hotspot, basta usare il seguente comando:

netsh wlan stop hostednetwork

  • Creare un file batch per automatizzare l’attività

Se si tratta di un esperimento una tantum che è improbabile che si utilizzi regolarmente, si possono saltare i passi successivi, ma se si vuole condividere regolarmente la connessione internet del proprio PC con altri dispositivi, si può creare quello che è noto come file batch – un semplice programma che può automatizzare compiti ripetitivi sul PC. Per fare questo, copia+incolla le seguenti righe su Notepad.

@echo off

CLS

:MENU

ECHO.

ECHO Premere 1 per impostare gli attributi di condivisione WiFi

ECHO Press 2 per avviare la condivisione WiFi

ECHO Press 3 per interrompere la condivisione WiFi

ECHO Premere 4 per uscire

ECHO.

SET /P M=Premere 1,2, 3 o 4, poi premere ENTER:

SE %M%==1 GOTO SET

SE %M%==2 GOTO START

SE %M%==3 GOTO STOP

SE %M%==4 GOTO EOF

:SET

netsh wlan set hostednetwork mode=consentire ssid=DontStealMyWiFi key=idontneednopassword keyusage=persistent

MENU’ GOTO

:INIZIO

netsh wlan start hostednetwork

MENU’ GOTO

:STOP

netsh wlan stop hostednetwork

MENU’ GOTO

Nota: Come già detto in precedenza, è possibile modificare i parametri ‘SSID’ e ‘Chiave’ a piacere. Per quanto mi riguarda, ho scelto rispettivamente ‘DontStealMyWifi e ‘idontneednopassword’.

Una volta scelto l’SSID e la password di vostra scelta, basta salvare il file di testo con estensione .bat invece dell’estensione .txt predefinita. Potreste ricevere un avvertimento sui pericoli di cambiare le estensioni dei file, ma ignoratelo e andate avanti comunque. Questo è tutto! Avete creato con successo un file batch. Eseguendolo otterrete il seguente risultato.

  • Ora è possibile Premere 1 per creare la rete ospitata o l’hotspot WiFi.
  • Premere 2 per attivare l’hotspot.
  • Premere 3 per fermare l’hotspot una volta terminato l’uso per il momento.
  • Per lo più abbiamo finito, ma c’è solo un ultimo passo prima di ottenere un hotspot WiFi completamente funzionante attraverso il PC. Cliccate con il tasto destro del mouse sull’icona della rete sulla vostra barra delle applicazioni e cliccate su “Open Network and Sharing Center”.
  • Ora cliccate sul nome della vostra connessione attiva, quella che volete utilizzare per il vostro hotspot WiFi. Per me, è il WiFi del nostro ufficio.

Infine, cliccate su Proprietà Condivisione e spuntate la casella accanto a “Consentire ad altri utenti della rete di connettersi …”. Ricordate anche di scegliere il tipo di connessione del vostro internet dal menu a tendina. Potrebbe essere un po’ una cosa di prova e di errore se avete più opzioni e non siete sicuri di quale scegliere, quindi non abbattetevi per questo. Infine, cliccate su ‘OK’.

Questo è tutto, gente! Il vostro PC funge ora da router WiFi, ed è un punto di accesso per altri dispositivi da collegare a Internet.

Trasformate il vostro PC Windows in un router wireless in pochi semplici passi

Mentre la conversione di uno smartphone Android in un router wireless richiede letteralmente circa 3-4 rubinetti sulla maggior parte dei dispositivi, fare lo stesso con il PC Windows è sicuramente un po’ più impegnativo, ma non è necessario essere un mago della tecnologia per poterlo fare. Se avete mai sentito il bisogno di condividere la connessione internet del vostro laptop con il vostro telefono, tablet o altri dispositivi, ora sapete esattamente come fare. Se vi piace questo articolo, leggete anche come potete velocizzare il vostro dispositivo Windows 10. Bene, questo è tutto da parte nostra, fateci sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *