Software

Monitorare una cartella per le modifiche utilizzando Directory Monitor

La versione gratuita è più che sufficiente per la maggior parte delle persone

Se state cercando uno strumento avanzato per monitorare i cambiamenti che avvengono in una cartella o directory, non cercate oltre DirectoryMonitor. Il programma è disponibile in molte forme, una delle quali è completamente gratuita. La versione gratuita può gestire le attività di monitoraggio per la maggior parte delle persone, ma se avete bisogno di più funzioni, potete acquistarle a la carte o potete acquistare la versione Pro per $99 che include tutto.

Anche in questo caso, la versione gratuita del programma fa un ottimo lavoro di monitoraggio ed è stata più che sufficiente per le mie esigenze. In questo articolo, vi guiderò nell’impostazione e vi mostrerò cosa è in grado di fare. Per vostra informazione, questo programma non cattura l’effettiva modifica del contenuto dei file, ma solo il fatto che i file/cartelle sono stati modificati, aggiunti, cancellati o rinominati.

Vai avanti e scarica il programma e installalo. Durante l’installazione, si aprirà una finestra in cui è possibile scegliere alcuni componenti.

Puoi lasciarle tutte spuntate, ma se non hai intenzione di acquistare il programma, allora puoi togliere la spunta ad alcune opzioni come il Log di rete, i Suoni, il plugin Emailer e Database. Questi quattro plugin possono essere acquistati singolarmente per 5-20 dollari a testa all’interno del programma.

VEDI ANCHE  Top 10 App gratuite per l'apprendimento delle lingue Android

Una volta installato, cliccare sul pulsante Add in alto a destra o cliccare su Directories e poi cliccare su Add.  Ora si dovrebbe vedere la finestra di dialogo principale Add Folder.

Qui potete scegliere tutte le opzioni, che sono numerose. Per iniziare, scegliete pure la directory che volete monitorare. La cosa migliore di questo programma è che potete monitorare le directory locali o di rete nella versione gratuita. Per le directory di rete, è possibile aggiungere un nome utente e una password, se necessario.

Sotto Eventi, è possibile scegliere di monitorare i nuovi file, le modifiche, le cancellazioni, i nomi e l’accesso ai file. Sotto Opzioni, potete scegliere di monitorare solo la directory di primo livello o anche tutte le sottodirectory, se volete. È anche possibile monitorare eventuali modifiche agli attributi dei file e alle impostazioni di sicurezza. Le opzioni Pro o a pagamento hanno un piccolo blocco accanto ad esse. Infine, è possibile scegliere se si desidera monitorare solo le directory, solo i file o entrambi.

Se si clicca su Log di testo, si può andare avanti e abilitare la registrazione dei file e scegliere il formato di output desiderato. Il file di log conterrà gli stessi dati che vedrete nella vista Text Log nella pagina principale del programma.

VEDI ANCHE  Come disabilitare gli annunci in Esplora file di Windows 10

Nella scheda Esegui, è possibile scegliere di eseguire un’applicazione ogni volta che si verifica un evento. Questo può essere utile se si vuole eseguire un programma a riga di comando o uno script che inserisce le informazioni in un database, ecc. Le schede Suoni, Emailer e Database sono tutte opzioni extra a pagamento se ne avete davvero bisogno.

Una volta aggiunta la cartella, la vedrete nella finestra in alto con un segno di spunta verde. Ciò significa che è attualmente monitorata. Ora potete testarla aggiungendo, rinominando e modificando file e cartelle. Potete vedere sopra che ho creato un nuovo file alle 5:34 chiamato New Text Document.txt e poi rinominato in New File.txt. Penso che l’ho modificato e ho avuto accesso al file diverse volte.

Come ho detto prima, questo programma non cattura il contenuto dei file, quindi non si vede quello che ho aggiunto al file di testo, solo che l’ho modificato più volte. Un’altra limitazione alla versione gratuita è che non è possibile in background come servizio di Windows, a meno che non si acquisti la versione PRO. Questo significa che devi tenere l’applicazione sempre in funzione sul tuo computer. Per fortuna, è possibile chiuderla e si sposterà semplicemente nell’area di notifica nella barra delle applicazioni.

VEDI ANCHE  5 App per rimanere in salute mentre si lavora sul Mac

L’altro limite leggermente fastidioso che ho trovato è che si ottengono un sacco di eventi modificati senza che questo mostri esattamente quale sia stata la causa. Per esempio, quando si apre il file e lo si salva con o senza modifiche, si ottiene un evento Modificato, il che ha senso. Tuttavia, se si modificano i permessi sul file o qualsiasi proprietà come Hidden o Read-only, si ottiene un Modified anche. Sarebbe più utile se vi dicesse che è stato modificato un permesso o che è stata modificata una proprietà del file o della cartella.

Nel complesso, però, il programma fa un ottimo lavoro per farvi sapere quando succede qualcosa a un file o a una cartella. Il programma viene aggiornato molto spesso e vengono sempre aggiunte nuove funzionalità. Sembra anche che ascoltino i loro clienti nei forum perché molte delle nuove funzionalità che arrivano sono richieste dirette da parte degli utenti del forum. Se si conosce un po’ di codifica, si possono anche scrivere i propri plugin, anche se per farlo è necessario acquistare la versione PRO.

Se state cercando di impostare un tipo specifico di monitoraggio, fatecelo sapere nei commenti e possiamo cercare di aiutarvi in caso di difficoltà. Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *