Software

MacOS Catalina non supporta le applicazioni a 32 bit; Ecco come verificare quali applicazioni non funzionano

L’anno scorso, con l’annuncio di macOS Mojave, Apple ha detto che macOS 10.14 sarà ufficialmente l’ultima release di macOS a supportare le app a 32 bit, e che gli sviluppatori dovrebbero passare alle app a 64 bit per garantire la funzionalità con le future release di macOS.

Bene, l’azienda ha finalmente annunciato macOS 10.15 Catalina, e non esegue applicazioni a 32 bit. Ciò significa che qualsiasi app che non è ancora passata al 64-bit cesserà di funzionare sul vostro MacBook non appena lo aggiornerete su macOS Catalina.

Mentre la maggior parte dei principali sviluppatori di app hanno fatto il passaggio al 64-bit, se siete preoccupati di perdere l’accesso alle vostre app preferite per Mac con il nuovo aggiornamento, ecco come verificare se sono app a 32-bit o a 64-bit:

  • Lanciare Spotlight, e digitare ‘Informazioni di sistema’.
  • Aprire l’applicazione Informazioni di sistema. Qui, scorrere verso il basso sulla barra laterale fino a ‘Software’ e cliccare su ‘Applicazioni’.
  • Ora vedrete un elenco di applicazioni installate sul vostro Mac, incluse le applicazioni di sistema. Basta cliccare sull’app che si desidera verificare la compatibilità a 64 bit, e nella descrizione qui sotto, vedere se ‘64-bit (Intel)’ è contrassegnato come ‘Sì’ o no.
VEDI ANCHE  Come creare un'unità USB avviabile per Mac OS X 10.11 El Capitan The Easy Way

Per le applicazioni a 64 bit, il campo sarà contrassegnato come “Sì”, mentre per le applicazioni a 32 bit, sarà contrassegnato come “No”. Questo è fondamentalmente tutto ciò che occorre fare per verificare se le applicazioni più utilizzate sono a 64 bit o meno. Se non lo sono, dovresti prima controllare se ci sono aggiornamenti, o contattare lo sviluppatore.

Detto questo, quando si installa il macOS Catalina beta, il programma di installazione vi avverte delle applicazioni che non funzioneranno con il nuovo sistema operativo, quindi potete prendere una decisione anche sulla base di queste informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *