Internet

Le 5 migliori piattaforme di blogging

Il blog, in quanto attività online, ha registrato un’impennata enorme negli ultimi anni e ha ancora una prospettiva brillante per il futuro. Il blogging ha messo il potere nelle mani degli utenti online di pubblicare le loro competenze, la loro esperienza e i loro pensieri sul web. Sebbene l’ascesa dei social media abbia visto il blogging passare un po’ di moda, esso rimane ancora una parte essenziale della comunicazione online e riesce a coinvolgere ed educare le masse online. Il blogging è ancora una delle attività online più importanti al mondo ed è stato molto allettante  per i ragazzi dai 21 ai 35 anni.

Anche se il blogging online è ancora considerato tecnicamente impegnativo, non richiede competenze tecniche in abbondanza. La presenza di molteplici piattaforme di blogging online ha reso l’atto un facile e poco impegnativo uno. Avrete bisogno solo delle competenze operative di base e poco o niente denaro per iniziare il vostro viaggio di blogging e di pubblicazione online.

Qui ci occuperemo delle migliori piattaforme di blogging e confronteremo WordPress o Blogspot o Tumblr o Quora Vs Medium per farvi decidere quale fa per voi.

Cosa sono le piattaforme di blogging e perché ne avreste bisogno?

Bloggare sul web da zero richiederebbe una comprensione più profonda di HTML/CSS, Javascript e molto altro ancora, che potrebbe essere semplicemente aggiustato con l’uso di una piattaforma di blogging. Le piattaforme di blogging forniscono l’insieme essenziale di strumenti e funzionalità che consentono di pubblicare i propri contenuti online, con poca o nessuna abilità di codifica. Queste piattaforme offrono un numero minimo o massimo di opzioni di personalizzazione per far sì che il vostro blog rifletta le vostre idee e i vostri contenuti. Avreste bisogno dell’assistenza di tali piattaforme di blogging per permettervi di preoccuparvi meno di quella linea di CSS che incasina il layout del sito web, per concentrarvi maggiormente sui vostri contenuti, educare il vostro pubblico e costruire un forte brand online.

Queste piattaforme di blogging sono utilizzate da oltre migliaia di marchi online e da aziende Fortune 500. Avere il proprio spazio su internet significa molto e ti permette di potenziare il mondo con le tue capacità, la tua esperienza e le tue conoscenze. Potresti averne bisogno se possiedi una piccola impresa, vuoi costruire la tua presenza online o semplicemente immergerti nel blogging e mettere le tue prime parole su internet per farle leggere agli altri. Qualunque sia il vostro caso, avere a portata di mano una potente piattaforma di blogging vi farà risparmiare tempo per armeggiare con il sito web e vi permetterà di concentrarvi su ciò che state scrivendo.

L’ascesa delle piattaforme di blogging

Sotto lo screenshot si fa un po’ di luce sull’aumento della popolarità delle piattaforme di blogging online nel corso del tempo. Da quanto si vede qui sotto, Tumblr ha rapidamente ripreso il passo nel 2009 e da allora non si è più guardato indietro, battendo WordPress e Blogspot con un discreto margine. Dopo che Tumblr è stato venduto a Yahoo per 1,1 miliardi di dollari a Yahoo, il network ha visto alcuni alti e bassi, ma detiene ancora una discreta quota di mercato.

VEDI ANCHE  4 ottimi motivi per iniziare a utilizzare una VPN oggi

Questo aumento delle piattaforme di Blogging è stato dovuto alla fiducia e alla dipendenza dei lettori online dai loro colleghi online con una certa esperienza e conoscenza dell’argomento. L’81% dei clienti negli Stati Uniti si fida dei consigli e delle informazioni provenienti dai blog e mette semplicemente in evidenza quanto i blog siano apprezzati dagli utenti di internet.

Ora che abbiamo stabilito la spinta del blogging nell’era di internet, di seguito daremo un’occhiata alla piattaforma Top 5 Best Blogging per iniziare nel 2015.

WordPress

WordPress è probabilmente una delle piattaforme di blogging online più popolari, rilasciata per la prima volta nel 2003. Con oltre 60 milioni di siti web online, il 23,3% dei primi 10 milioni di blog sono alimentati da WordPress. WordPress.org offre uno script gratuito che può essere installato sul vostro server online, anche se la maggior parte dei provider di hosting online sono preinstallati con una variante di WordPress. Per altri che lo preferiscono pulito e semplice, ma con meno opzioni di personalizzazione potrebbero optare per WordPress.com. Si tratta di una rete web pulita e gratuita. Con una pletora di sviluppatori e designer prontamente disponibili per questo servizio, la comunità di WordPress è una delle più grandi per le vostre esigenze di blogging online.

Tonnellate di funzionalità sono vincolanti con la sua installazione originale, anche se possono essere modellate secondo le esigenze personali con i plugin disponibili, i temi, i widget e molto altro ancora. WordPress offre una potente soluzione scalabile che va da un blog per una sola persona a un importante media outlet. WordPress è la soluzione più adatta sia per i blogger individuali che per le pubblicazioni mediatiche mainstream professionali con centinaia di autori e migliaia di post sul blog. Tutti, incluso l’internet marketer, il guru dei social media, una piccola impresa e le persone che necessitano di una presenza online, possono sfruttare al meglio questo servizio gratuito.

WordPress.org richiede una conoscenza di base del funzionamento dei server web e del processo di installazione. Anche se è possibile impostarne uno in meno di 5 minuti, WordPress.org auto-ospitato blog richiede una certa abilità tecnica che richiede il caricamento di file su un server web utilizzando l’FTP e così via. WordPress.com non richiede molte abilità tecniche da parte vostra e potete iniziare subito con una semplice registrazione.

Pro

  • Completamente personalizzabile
  • Scalabile  (fino a un certo punto)
  • Enorme sostegno alla comunità
  • Tonnellate di plugin e temi

Contro

  • Diventa molto complicato una volta scalato

WordPress è il più adatto per

  • Blogger individuali
  • Editori
  • Aziende
  • Siti web sofisticati

VEDERE ANCHE: 

90 I migliori temi WordPress gratuiti per il 2015 

Elenco dei 23 Plugins Essential WordPress Plugins per il 2015

Blogspot

Blogger, già Blogpost è la piattaforma editoriale di Google, acquistata da Pyra Labs nel 2003. Una delle prime piattaforme di blogging, Blogger richiede solo le credenziali del tuo account Google per iniziare a pubblicare il tuo blog online gratuito. Puoi iniziare il tuo blog online su Blogger gratuitamente, anche senza un nome di dominio, ospitando il tuo blog sul loro dominio  free (.blogspot.com). La semplicità di configurazione e la scalabilità della rete rendono Blogspot sempre al primo posto tra le piattaforme di blogging online. Grazie alla facile integrazione di AdSense nel tuo account Blogspot, puoi iniziare rapidamente a generare anche qualche guadagno laterale attraverso i tuoi scritti.

VEDI ANCHE  Top 10 delle 10 alternative Spotify che puoi provare

Blogspot è il più adatto per i blogger individuali e lifestlye, anche se dovrebbe andare bene per tutti gli altri blogger online. Molti autori utilizzano Blogspot per la loro presenza online ed è giustificabile. Questa piattaforma non richiede conoscenze di codifica precedenti e la loro funzionalità drag-and-drop permette di personalizzare il proprio blog nel modo in cui ci si sente, senza interferire con il codice. I blog di Blogspot sono rivolti principalmente ai privati e non possono essere trattati come entità commerciali, il che significa che non è possibile venderli o rivenderli legalmente sul web.

Anche se un po’ popolare in quest’epoca, è ancora preferito dagli utenti per le sue caratteristiche di cool hardwired di Google e i suoi prodotti come AdSense e Analytics.

Pro

  • Facile da iniziare
  • Interfaccia semplice
  • Cablato con Google AdSense e Analytics

Contro

  • Non adatto a siti web completi
  • Tutto di proprietà di Google
  • Non è possibile vendere o rivendere il blog

Blogspot è il più adatto per

  • Blogger individuali
  • Autori
  • Primi editori online

Tumblr

Recentemente venduto da David Karp a Yahoo in un affare da 1,1 miliardi di dollari, Tumblr è una piattaforma di blogging online molto popolare che fa appello alle masse più giovani. Con oltre 220 milioni di blog e più di 100 miliardi di post, Tumblr impiega meno di un minuto per farti iniziare il tuo viaggio di blogging online. Tumblr è una fusione tra un vero e proprio blog e Twitter. Tumblr è più che altro un micro-blogging, il blogging di breve durata e aggiornamenti frequenti, più volte al giorno.

Tumblr è adatto agli utenti online che non sono alla ricerca di un impegno a lungo termine nel settore dei blog che richiede molto tempo. Tumblr è molto popolare tra i giovani e sono quelli per cui questa rete è più adatta. Tumblr è un’arma indispensabile nel vostro arsenale di blogging, se vi rivolgete alle giovani generazioni. Combinato con le note e i preferiti, Tumblr è una potente piattaforma di micro-blogging che vi aiuterà a ottenere  iniziato su uno in pochi minuti. Con un forte seguito sociale e un’app mobile decente per accompagnarlo, Tumblr è un ottimo strumento gratuito per iniziare a fare micro-blogging e vedere voi stessi se il blogging fa per voi.

Pro

  • Micro-blogging fusion di Twitter e blog completo
  • Interfaccia semplice e facile da iniziare

Contro

  • Di proprietà di Yahoo, gli annunci potrebbero essere in arrivo
  • Non va bene per i blog di articoli lunghi

Tumblr è il più adatto per

  • Giovani blogger
  • Micro-blogger
  • Scrittori o blogger centrati sull’immagine e sul testo breve.

Medio

Medium è una piattaforma di blogging abbastanza nuova, iniziata nel 2012 dai co-fondatori di Twitter Biz Stone ed Evan Williams. Medium è una piattaforma di social journalism che non offre molte personalizzazioni. La piattaforma fornisce un editor di testo WYSIWYG completo per scrivere i contenuti e pubblicarli online. I post possono anche essere votati o favoriti, proprio come in Digg e Reddit. La pulizia e il minimalismo sono ampiamente apprezzati sul web in questi giorni e meno disordine e contenuti più leggibili è ciò in cui i blog si stanno rapidamente trasformando per catturare l’attenzione dei loro lettori. Medium si basa proprio su tutte queste caratteristiche, permettendo ai vostri lettori di leggere i vostri contenuti sulla loro bella piattaforma minimalista.

VEDI ANCHE  Come convertire i video di YouTube in MP3 utilizzando 4K YouTube in MP3

Le interazioni della comunità, l’analitica integrata, l’ottimo SEO e il bellissimo layout fanno di Medium una delle più potenti piattaforme di blogging online di cui potrete usufruire nel 2015. nbsp;La sua mancanza di personalizzazione è l’unico inconveniente, resto tutti collocano questo network tra le migliori piattaforme di blogging. Medium è una grande piattaforma per i blogger individuali che vogliono far leggere i loro contenuti al maggior numero possibile di persone. Con il supporto per gli articoli in forma lunga, è possibile pubblicare i propri contenuti su Medium senza dolorosi pop-up, widget e pubblicità.

Non avresti bisogno di competenze tecniche per iniziare a lavorare su Medium e la registrazione ti porterà rapidamente al tuo editore per l’invio di un nuovo post. Se sei uno di quei blogger che non preferisce le distrazioni ai propri lettori, Medium è un’ottima piattaforma per provare le tue abilità di blogger online prima di auto-organizzarne una.

Pro

  • Interfaccia pulita e minimalista
  • Layout di facile lettura e scrittura
  • Grande comunità sociale
  • Potenzialmente un pubblico molto vasto

Contro

  • Nessuna personalizzazione
  • Funzionalità di scoperta di contenuti scadenti

Il medio è più adatto per

  • Come blog secondario per gli scrittori
  • Scrittori e autori freelance
  • Professionisti del settore

Quora

Quora è uno dei siti web di domande e risposte più popolari e ha iniziato i blog degli utenti online già nel gennaio 2012. Quora è un sito web molto popolare tra i professionisti del settore e persone esperte e competenti. Questa rete è la più adatta per le persone sopra menzionate, che già possiedono una certa autorità nel loro rispettivo settore. Lo scrittore medio di Quora è testimone di oltre 30.000 visualizzazioni mensili e questa è un’ottima piattaforma per stabilire un pubblico online utilizzando la vostra esperienza e autorità. Con oltre 300.000 argomenti tra cui scegliere, è possibile iniziare a lavorare su uno qualsiasi degli argomenti scelti e renderlo accessibile alla scoperta utilizzando i tag.

Quora ha una serie di domande e risposte interessanti e i suoi utenti vagamente qualificati hanno risposte a tutti i tipi di domande. La piattaforma di blogging di Quora non permette molte personalizzazioni, quindi non è interamente il vostro spazio sul web. Potete utilizzare questa rete principalmente per stabilire o espandere la vostra presenza e la vostra portata online. Adatto come blog secondario, Quora è una piattaforma di blogging gratuita, utile soprattutto agli influencer per aumentare la loro presenza online.

Pro

  • Una comunità forte e attiva
  • Contenuto interessante

Contro

  • Mancanza di personalizzazione
  • Non adatto per il blog personale

Quora come piattaforma di blogging è la più adatta per

  • Professionisti del settore
  • Persone con una certa autorità stabilita
  • Come blog secondario per gli influenti

Qui arriviamo alla fine di un confronto dettagliato di migliori piattaforme di blogging nel 2016. Cosa ne pensi di queste piattaforme? Lasciate i vostri commenti qui sotto se una delle vostre piattaforme preferite è stata lasciata fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *