Software

Dropbox contro Google Drive: Come scegliere quello che fa per te

Vi mostreremo tutte le loro particolarità

Il cloud storage ha cambiato il mondo dell’informatica in modi che nessuno avrebbe mai potuto immaginare. Per l’utente abituale, ha quasi del tutto ucciso l’idea di utilizzare supporti portatili per spostare i dati tra i dispositivi. Ora si può mettere giù un dispositivo, passare da un dispositivo all’altro, e grazie al cloud storage i dati sono già in attesa su tutto ciò che si possiede. 

Detto questo, i diversi fornitori di cloud non sono intercambiabili. Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro. Ecco perché stiamo confrontando Dropbox o Google Drive, due delle scelte più popolari per la maggior parte degli utenti.

Dropbox contro Google Drive: Che cosa si ottiene gratuitamente

Entrambi questi servizi vi permettono di usarli gratuitamente, ma non offrono esattamente la stessa quantità di memoria o funzioni se non si mette denaro. Dropbox Basic vi offre 2GB di spazio. Si tratta di una quantità di spazio piuttosto piccola al giorno d’oggi, ma se avete solo bisogno di tenere qualche piccolo documento e foto di qualità moderata, lo farete in un pinch. 

Anche gli utenti di Dropbox Basic sono limitati a tre dispositivi in totale. Ad esempio, un laptop, un tablet e uno smartphone. Dropbox offre anche Dropbox Paper, uno strumento di collaborazione basato su cloud che consente di lavorare sui documenti e di comunicare con i membri del team. C’è anche l’integrazione DropBox per applicazioni come Microsoft Word, che aiuta a tenere traccia delle versioni dei documenti per i file dell’ufficio memorizzati e condivisi attraverso Dropbox.

La versione gratuita di Google Drive offre attualmente un’allocazione di 17GB di spazio. Questo è molto più ragionevole per un uso generale. Se si conservano solo pochi documenti di lavoro e foto, è probabile che questo spazio di archiviazione vi servirà per un lungo periodo di tempo. Naturalmente, si ottiene anche un account Gmail, l’accesso alla suite completa di Google Drive e molto probabilmente il miglior set di strumenti di collaborazione e condivisione online di qualsiasi servizio di software cloud oggi. 

VEDI ANCHE  Come impostare e utilizzare Google Home al di fuori degli Stati Uniti

Quindi, se si desidera principalmente il cloud storage come modo per lavorare senza soluzione di continuità con gli altri, Google Drive è già il concorrente più forte in questo caso.

Alla fine, la mera mancanza di spazio di archiviazione dell’offerta DropBox Basic lo rende poco più di una prova con un altro nome. Quindi, se non avete intenzione di spendere soldi, abbiamo difficoltà a consigliarlo it. 

Le cose migliori su Google Drive

Google Drive è molto più di una soluzione di cloud storage. Drive stesso è l’hub unificante che unisce tutti i vari servizi di Google. Il vostro indirizzo Gmail è la chiave di tutto e, naturalmente, tutta la vostra posta occupa una parte dello spazio di archiviazione nel vostro drive.

Drive è anche la spina dorsale della suite di applicazioni cloud di Google. Google Docs, Google Sheets e Google Slides sono tre importanti, ma l’offerta è molto ampia. Quando si crea un nuovo documento con una di queste applicazioni, questo viene memorizzato in Google Drive.

In passato, l’utilizzo e l’integrazione offline è stato un punto di debolezza significativo per Google Drive, ma grazie alle estensioni del browser e all’eccellente applicazione Backup and Sync, consideriamo colmate queste particolari lacune.

Le cose migliori su Dropbox

Uno dei maggiori punti di forza di Dropbox è la sua semplicità. Se si installa l’applicazione Dropbox sul computer desktop, funziona come una semplice cartella di sistema. Spostare i file dentro e fuori dal cloud non è diverso dall’utilizzare il trasferimento locale dei file. È anche facilissimo ottenere link condivisibili e vedere esattamente quali file sono stati sincronizzati o meno. 

VEDI ANCHE  MacOS Mojave Public Beta è qui, ma dovreste scaricarlo?

Tutto sommato, Dropbox funziona e questo è un grande punto a suo favore. Tuttavia, Google Drive ha recuperato negli ultimi anni. L’applicazione Backup and Sync gli dà effettivamente la stessa forma e funzione di Dropbox.

Riteniamo tuttavia che l’applicazione mobile Dropbox sia molto più semplice da usare e facile da navigare rispetto a Google Drive. In parte perché Dropbox ha un insieme di funzioni molto più piccolo, compresso nello stesso spazio. Siamo comunque molto impressionati da Dropbox Rewind, che è un modo potente e intuitivo per far tornare indietro le modifiche alla Dropbox che avvengono per caso o grazie a malintenzionati attori. 

Google Drive permette anche di ripristinare le versioni dei file e recuperare gli elementi cancellati dal Cestino, ma non ha nulla di così buono al momento di scrivere. 

Dropbox Vs Google Drive Pricing rispetto a Google Drive Pricing

Anche se è bello che entrambi i servizi offrano un livello gratuito da provare, dovrete sborsare un po’ di soldi per poterne trarre il massimo. In questo caso ci stiamo concentrando solo sulle opzioni di tipo consumer-grade o individuale, piuttosto che sui prodotti aziendali o aziendali.

A partire da Dropbox, questi sono i piani più rilevanti per l’utente medio:

  • Dropbox Plus 2TB $9,99 al mese (fatturati annualmente) o $12,99 mensili.
  • Dropbox Professional 3TB $16,58 al mese (fatturati annualmente) o $19,99 al mese fatturati mensilmente.

Dropbox non offre solo dimensioni di stoccaggio diverse tra questi due livelli. Ci sono anche altre differenze di caratteristiche. Ad esempio, l’opzione Professional offre 180 giorni di riavvolgimento anziché 30, come nel caso di Plus.

Dal lato di Google, il servizio di archiviazione si chiama Google One e il prezzo si rompe in questo modo:

  • 2,99 dollari al mese: 200 GB
  • 9,99 dollari al mese: 2 TB
  • 99,99 dollari al mese: 10 TB
  • 199,99 dollari al mese: 20 TB
  • 299,99 dollari al mese: 30 TB
VEDI ANCHE  PCloud ou Google Drive ou DropBox: La battaglia dei magazzini cloud

Solo i piani da 200GB e 2TB hanno un’opzione annuale, che in sostanza ti danno due mesi all’anno gratis. Google offre un’offerta migliore ad ogni livello e purtroppo Dropbox non ha piani più piccoli. Dobbiamo dare il premio a Google qui, Dropbox non è competitiva in termini di puro dollaro.

Dropbox contro Google Drive: Che è per te?

Se siete alla ricerca di una soluzione di cloud storage semplice e diretta che agisca semplicemente come un disco rigido nel cloud, Dropbox è probabilmente la scelta migliore per voi. È più semplice da navigare e gestire i vostri file e facile da sincronizzare i file sui vostri dispositivi. 

Un problema piuttosto rilevante è la mancanza di un piano familiare. Google Drive, OneDrive e Apple iCloud offrono tutti opzioni per condividere un pool di cloud storage tra un gruppo di persone, come ad esempio una famiglia. Con il modo in cui il cloud storage ha un prezzo, questo è spesso il più efficiente ed economico. Nel caso di Dropbox, dovrete acquistare piani separati per ogni persona. Il che significa che, a meno che non si cerchi solo un piano individuale, Dropbox diventa rapidamente troppo costoso.

È difficile, tuttavia, negare che Google abbia lentamente ma inesorabilmente messo insieme una delle più versatili soluzioni cloud general-purpose sotto forma di Google Drive. Hanno in gran parte risolto il problema dell’uso offline e della sincronizzazione automatica dei file. Anche il Google Drive di oggi è più snello che mai. Una volta che si ha familiarità con il modo in cui le cose vengono fatte nella terra di Google Drive, diventa rapidamente una seconda natura.

A meno che non abbiate assolutamente bisogno della superlativa funzione di riavvolgimento di Dropbox e di altri aspetti più orientati al business, ci sentiamo a nostro agio nel dire che per la maggior parte delle persone, il più delle volte, Google Drive è la migliore opzione complessiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *