Internet

Cos’è il modulo Arduino Portenta H7 e come è meglio? (Spiegato)

Arduino è un marchio noto nel settore dell’internet degli oggetti. Per chi non lo sapesse, è un’azienda open-source di hardware e software che progetta e produce schede elettroniche programmabili. Ha una comunità mondiale di circa 30 milioni di utenti e i suoi prodotti sono utilizzati ovunque, dagli oggetti di uso quotidiano ai satelliti e agli strumenti scientifici complessi. Al suo evento CES 2020, l’azienda ha presentato la sua ultima creazione, il modulo Arduino Portenta H7. Il dispositivo si rivolge al settore dell’internet degli oggetti, fornendo alle aziende un modo semplice ed economico per integrare la piattaforma dell’internet degli oggetti con i loro prodotti. In questo articolo, daremo una rapida occhiata al modulo Arduino Portenta H7 per vedere cosa offre e come influenzerà il futuro dei dispositivi IoT.

Cos’è il modulo Arduino Portenta H7?

Il modulo Arduino Portenta H7 è il primo membro della nuova potente famiglia Arduino Portenta a basso consumo energetico, progettata per le applicazioni industriali più esigenti, l’elaborazione dei bordi AI e la robotica. Il Portenta H7 sfrutta le prestazioni e la flessibilità del dual-core STM32H747 che può eseguire compiti in parallelo. Può eseguire contemporaneamente un codice di alto livello insieme a compiti in tempo reale. Ad esempio, secondo il sito web di Arduino, è possibile eseguire il codice compilato da Arduino insieme a quello di MicroPython e avere entrambi i core per comunicare tra loro.

E’ reso possibile dal processore dual-core del modulo Portenta H7 composto da un core Cortex M7 che gira a 480 MHz e un core Cortex M4 che gira a 240 MHz. Secondo Arduino, i due core comunicano attraverso un meccanismo di Remote Procedure Call che permette di chiamare le funzioni dell’altro processore senza soluzione di continuità. I componenti hanno un intervallo di temperatura di funzionamento da -40 a 85 gradi Celsius (da -40 a 185 gradi Fahrenheit) che li rende perfetti per l’uso industriale.

VEDI ANCHE  Scrapestack migliora il web scraping in tempo reale con la sua API REST

Quando si tratta di software, il modulo Arduino Portenta H7 è in grado di eseguire codice Arduino, Python e Javascript. Questo lo rende accessibile a un pubblico più ampio di sviluppatori.

Modulo Arduino Portenta H7: Tech-Specs

Le specifiche tecniche del modulo Portenta H7 sono riportate nella tabella sottostante.

Modulo Arduino Portenta H7: Caratteristiche

In questa sezione parleremo brevemente delle caratteristiche del modulo Arduino Portenta H7 che non abbiamo discusso. Abbiamo già parlato del processore del modulo, della temperatura dei componenti operativi e dei linguaggi di programmazione supportati. Vediamo cos’altro porta in tavola.

1. 1. Acceleratore grafico

Una delle migliori caratteristiche del modulo Portenta H7 è la GPU a bordo, il Chrom-ART Accelerator. Questo chip GPU include anche un encoder e un decoder JPEG dedicato. L’aggiunta di un acceleratore grafico apre diverse possibilità per gli utenti. Per esempio, gli utenti possono ora collegare un monitor esterno e costruire il proprio computer embedded dedicato con un’interfaccia utente. Ciò non era possibile prima, poiché è necessario un acceleratore grafico per pilotare i display esterni. Questa aggiunta, da sola, sarà una vera e propria novità.

2. 2. Connettività

Se guardate le specifiche tecniche del modulo Portenta H7, noterete che è dotato di un modulo wireless a bordo (Murata 1DX dual WiFi 802.11b/g/n 65 Mbps e Bluetooth 5.1 BR/EDR/LE /) che supporta gli ultimi standard WiFi e Bluetooth. Oltre alla connettività wireless, il Portenta H7 è dotato di varie opzioni di connettività cablata, tra cui UART, SPI, Ethernet e I2C.

VEDI ANCHE  4 motori di ricerca privati che non rintracciano mai le vostre ricerche

3. 3. USB-C

Una delle più grandi aggiunte al nuovo modulo Portenta H7 è il connettore USB-C. Oggi tutti i moderni smartphone e laptop sono dotati di una porta USB-C, in quanto offre moltissimi vantaggi e supporto per gli accessori. Sarete felici di sapere che il modulo Portenta H7 è dotato anche di un connettore USB-C. Viene utilizzato come connettore di programmazione della scheda e può anche essere utilizzato per alimentare la scheda, come USB Hub, per collegare un monitor DisplayPort, o per fornire alimentazione ai dispositivi collegati OTG. La versatilità della porta USB-C conferisce al modulo la flessibilità necessaria.

4. 4. Chip di autenticazione Crypto

Se state pensando di aggiungere l’internet degli oggetti alla vostra attività, una delle prime preoccupazioni che potreste avere riguarda la sicurezza, e giustamente. Dopo tutto, una volta che un dispositivo è collegato, è suscettibile di attacchi online. Fortunatamente, il modulo Portenta H7 è dotato di un chip di autenticazione crittografica a bordo che conferisce al dispositivo un elevato grado di resistenza alla manomissione. Gli utenti possono scegliere tra il Microchip ATECC608A e le opzioni NXP SE050C2 quando ordinano il dispositivo. Con i chip crittografici integrati, è possibile abilitare funzioni come l’autenticazione cloud, la convalida del firmware, l’autenticazione degli accessori, la protezione della proprietà intellettuale (IP), la crittografia dei messaggi e altro ancora per proteggere i dispositivi IoT.

5. 5. Opzioni di configurazione multipla

L’Arduino Portenta H7 sarà disponibile in diverse opzioni di configurazione che potrete scegliere a seconda del vostro budget e delle vostre esigenze. L’Arduino Portenta H7 di default viene fornito con le seguenti opzioni:

  • 8MB SDRAM
  • 16MB NÉ Flash
  • 10/100 Ethernet Phy
  • USB HS
  • NXP SE050C2 Crypto
  • Modulo WiFi/BT
  • Antenna in ceramica
  • DisplayPort su USB-C
VEDI ANCHE  La Quarantena COVID-19 ci fa usare i nostri telefoni più che mai

È possibile aggiornare questa configurazione di default per ottenere una scheda più potente. La Portenta H7 può ospitare fino a 64 MB di SDRAM, e 128 MB di QSPI Flash. Si può anche aggiungere un connettore UFL esterno per ottenere un’antenna a guadagno più alto e scegliere tra crypto-chip da Microchip e NXP. Le opzioni di configurazione andranno in funzione quando la scheda sarà pronta per l’ordine.

Modulo Arduino Portenta H7: Casi d’uso

La potenza e la versatilità del modulo Arduino Portenta H7 lo aprono ad essere utilizzato in vari settori industriali. Mentre l’azienda si rivolge alle PMI e alle imprese, grazie al suo prezzo accessibile, anche i singoli armeggiatori possono mettere le mani su di esso per giocare con il dispositivo. Secondo l’azienda, tra gli altri casi d’uso, trova che il modulo Arduino Portenta H7 sia il più utilizzato nei seguenti casi:

  • Macchinari industriali di fascia alta
  • Attrezzature di laboratorio
  • Visione al computer
  • PLC
  • Interfacce utente pronte per l’industria
  • Controllore robotico
  • Dispositivi critici per la missione
  • Computer fisso dedicato
  • Calcolo dell’avvio ad alta velocità (ms)

Modulo Arduino Portenta H7: Prezzi e disponibilità

Il modulo Arduino Portenta H7 è disponibile per il pre-ordine con data di consegna prevista per febbraio. È possibile pre-ordinare il dispositivo in questo momento per euros99,90. Non ho potuto vedere un’opzione per personalizzare il dispositivo al momento. Immagino che le opzioni di personalizzazione andranno in funzione quando il dispositivo andrà in funzione. Se non potete aspettare il dispositivo, potete chiedere di diventare i clienti beta per ottenerlo ora. Si noti che il programma beta è inizialmente rivolto ai clienti aziendali e alle PMI e ai produttori professionali.

  • Modulo Arduino Portenta H7 preordinato: euros99.90
  • Unisciti alla Beta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *