Internet

Cos’è il Dolby Atmos: Tutto quello che devi sapere

Devi aver sentito parlare molto di Dolby Atmos in questi giorni. È considerato la prossima grande novità nell’industria audio dopo i sistemi audio surround. La tecnologia Dolby Atmos è in circolazione dal 2012, eppure sta guadagnando terreno proprio ora. Inizialmente progettata per i teatri, ora la tecnologia si è fatta strada non solo all’interno delle nostre case, ma anche negli zaini (laptop) e nelle tasche (smartphone). Dato che sempre più dispositivi iniziano a supportare la tecnologia, è solo una questione di tempo quando si possiede anche un dispositivo che la supporta. Tutto ciò è un’ottima notizia, ma questo solleva anche una domanda: cos’è esattamente la tecnologia Dolby Atmos e come si differenzia da tutto il resto? Questo articolo è la nostra ricerca per rispondere a queste domande specifiche. Quindi sedetevi e imparatetutto quello che dovete sapere sul Dolby Atmos:

Cos’è il Dolby Atmos?

Dolby Atmos è la tecnologia che si concentra sulla fornitura di audio dinamico alle nostre orecchie. Pensatelo come un sistema 3D per l’audio. Ogni volta che si guarda un film o un video che supporta il Dolby Atmos su un hardware compatibile, il suono si muoverà in uno spazio tridimensionale dando l’esperienza che tu come spettatore sei proprio nel mezzo dell’azione. Per capirlo facilmente, confrontiamolo con la tecnologia del suono standard e surround.

Quando si guarda un normale video, l’audio viene trasmesso in canali. Un video che supporta lo stereo spingerà il suono utilizzando due canali, uno per ciascuna delle vostre orecchie. Quando si utilizza il suono surround, l’audio viene emesso utilizzando più canali. Il numero di canali può variare da 5 a 9 a seconda del vostro setup. È qui che il sistema audio surround prende il suo nome, l’audio vi circonda da tutti i lati. Tuttavia, c’è uno svantaggio nel sistema audio surround, che gli impedisce di offrire un’esperienza di vita reale. Non importa quanti canali utilizziate, il suono viene comunque erogato alle vostre orecchie in un canale lineare.

Non è così nella vita reale. Nella vita reale, il suono non ti viene consegnato in un movimento lineare. Le tue orecchie catturano i suoni che ti circondano. Dolby Atmos è stato creato per offrirci questa esperienza audio naturale. Non trasmette l’audio in canali lineari, ma i suoni si muovono in un preciso spazio tridimensionale, dandovi l’esperienza che non state guardando il video dall’esterno, ma che siete dentro il video stesso.

Come funziona il Dolby Atmos?

Oltre a mettere gli altoparlanti intorno e davanti al pubblico, il sistema Dolby Atmos richiede di posizionare gli altoparlanti anche sopra e dietro il pubblico. Tuttavia, questo è solo il primo passo, dato che ora anche alcuni sistemi surround utilizzano i sistemi di altoparlanti simili. Ma è qui che finisce la similitudine. Il modo in cui entrambi i sistemi forniscono il suono alle orecchie è molto diverso. Per capire questa differenza, immaginiamo di guardare un film all’interno di un teatro.

VEDI ANCHE  Airalo: ottenere più economico roaming dati in giro per il mondo

Vi trovate in una scena in cui un elicottero sta volando. Ora, il sistema audio surround spingerà il suono dell’elicottero verso gli altoparlanti sopra di voi. Tuttavia, in Dolby Atmos, il suono non viene spinto verso un particolare diffusore ma piuttosto viene spinto verso un certo punto dello spazio 3D. Il fonico individuerà il suono di un elicottero in movimento sulla traiettoria 3D corrispondente. Il sistema Dolby sarà abbastanza intelligente da spingere i suoni verso gli altoparlanti corrispondenti dandovi un’esperienza naturale. Anche il volume, la diffusione e la dimensione dell’audio che esce dagli altoparlanti cambierà rispetto all’oggetto in movimento (in questo caso l’elicottero), proprio come accade nella vita reale.

Dolby Atmos nei teatri

I teatri sono stati i primi ad utilizzare il sistema audio Dolby Atmos. Ciò è avvenuto per due ragioni specifiche, in primo luogo, un cinema è il posto migliore per sperimentare il vero suono Dolby Atmos. I teatri hanno grandi spazi vuoti che possono ospitare il numero di altoparlanti richiesto e inoltre non ci sono interferenze esterne. Un set di 64 altoparlanti è necessario per dare una precisa esperienza Dolby Atmos. In secondo luogo, produrre contenuti in Dolby Atmos è un’impresa costosa, quindi solo i film con un budget elevato possono permetterselo.

Per quanto riguarda il funzionamento, ho già spiegato le basi nella sezione precedente. Fondamentalmente, l’idea è quella di legare i suoni su un piano 3D che corrisponda agli oggetti o alle persone presenti nel film. Poi, il software Dolby dirigerà quei suoni al loro corrispondente set di altoparlanti. Il suono si muoverà tra gli altoparlanti a seconda del movimento dell’oggetto nel film. Per capire meglio la situazione, è necessario guardare un film che supporti l’audio Dolby Atmos all’interno di un teatro compatibile. Se non l’avete mai provato prima, vi assicuro che rimarrete a bocca aperta. Sarà equivalente a guardare contenuti 4K in 3D.

Dolby Atmos a casa

Vi starete chiedendo, come diavolo fara’ I montare 64 diffusori nella mia stanza per avere l’esperienza Dolby Atmos e quanto mi costera’. Bene, potete stare tranquilli perché potete godervi l’esperienza del Dolby Atmos a casa vostra con solo 7 set di diffusori. Il Dolby stesso raccomanda di utilizzare un massimo di 14 altoparlanti per un’esperienza ottimale. Tuttavia, se il vostro costo è qualcosa che non vi può scoraggiare, potete installare il pacchetto completo di 34 altoparlanti per ottenere la migliore esperienza audio possibile in casa.

Se avete già installato un diffusore surround, sarete felici di sapere che i vostri vecchi diffusori funzioneranno con Dolby Atmos. Tutto ciò di cui avete bisogno è un ricevitore AV in grado di decodificare il suono Atmos. Per i diffusori sopraelevati, avete tre opzioni. In primo luogo, potete perforare il tetto e installare i diffusori a soffitto (2-4) oppure potete trovare diffusori Dolby Atmos appositamente progettati per sparare verso l’alto. Questi altoparlanti sparano il suono verso l’alto, in modo che venga fatto rimbalzare contro il tetto dandovi quasi la stessa esperienza. Se non volete comprare anche questo, potete acquistare moduli che convertono gli altoparlanti esistenti in altoparlanti che sparano verso l’alto. In questo caso, tuttavia, l’esperienza non sarà ottimale.

VEDI ANCHE  Top 22 dei migliori film in 3D da non perdere

Se si desidera un’alternativa ancora più economica, è possibile acquistare barre sonore abilitate al Dolby. Queste barre sonore sono dotate di altoparlanti che sparano verso l’alto insieme agli altoparlanti normali. Potete usare queste barre sonore insieme a un set di 2-4 altoparlanti per ottenere un’esperienza Dolby Atmos di base. Dovete sapere che anche la configurazione di base Dolby Atmos sarà di gran lunga superiore alla vostra attuale configurazione del suono surround a casa.

Dolby Atmos in Smartphone e laptop

Gli smartphone sono diventati il re del consumo di contenuti. Oggi sono più le persone che consumano contenuti sui loro smartphone che altrove. Questo è ciò che ha fatto sì che i produttori di smartphone includessero schermi 2K e persino 4K nei loro telefoni. Tuttavia, una caratteristica fondamentale che mancava è sempre stata la qualità audio. Gli altoparlanti e i ponti audio degli smartphone non sono abbastanza potenti per fornire suoni che soddisfino anche un audiofilo medio.

Dolby Atmos vuole cambiare questa situazione portando la sua tecnologia nei nostri smartphone. Anche se la qualità non è mai stata così buona se paragonata a quella di un sistema audio domestico o teatrale, è comunque sorprendentemente buona per dispositivi così piccoli e compatti. Dal momento che gli smartphone non hanno il lusso di confezionare altoparlanti di fascia alta, il processore Dolby Atmos al loro interno rende l’audio in uno spazio virtuale tridimensionalel sopra gli altoparlanti o le cuffie integrate. L’effetto è più pronunciato quando si usano le cuffie che sugli altoparlanti. Il Dolby Atmos non solo fornisce la migliore esperienza di contenuti abilitati per Atmos, ma migliora anche la qualità del suono dei normali video, giochi e canzoni. Lo stesso vale anche per i portatili abilitati al Dolby Atmos.

Smartphone e laptop che supportano Dolby Atmos

Con ogni nuova release di telefoni e laptop, sempre più produttori includono i sistemi Dolby Atmos nei loro prodotti. I prodotti interni di Microsoft, tra cui il nuovo laptop Surface insieme a Huawei MateBook X supportano il Dolby Atmos. Altri produttori che supportano Atmos sono Lenovo, Razer e Acer. I dispositivi Apple come il nuovo iPad Pro e iPhone insieme ai Mac lo supportano. Altri importanti produttori che supportano Dolby Atmos sono Lenovo, HTC, LG e ZTE. Potete controllare l’elenco completo dei produttori che supportano il Dolby Atmos per smartphone e laptop qui e qui rispettivamente.

Servizi di streaming a supporto di Dolby Atmos

Tutti i popolari servizi di streaming stanno adottando lo standard Dolby Atmos per i contenuti supportati. Tuttavia, è necessaria una velocità internet decente se si vuole godere della migliore qualità audio possibile. Netflix, Hulu Plus e Amazon Prime sono alcuni dei più grandi nomi che supportano l’audio Dolby Atmos. Altri servizi popolari includonoVudu che trasmette film 4K UHD con audio Dolby Atmos. Anche YouTube e Facebook trasmettono contenuti supportati in streaming. Avete bisogno di un sistema audio surround domestico in grado di riprodurre il suono Dolby Atmos per godervi i contenuti. Non suonerà mai così bene sul vostro smartphone o laptop.

VEDI ANCHE  12 Migliori alternative FL Studio Alternative che dovreste provare

Dolby Atmos e VR

Nel febbraio 2016, Dolby ha anche lanciato il suo kit di sviluppo per l’integrazione della tecnologia Atmos con la Realtà Virtuale. Se ci pensate, VR è il posto migliore per sperimentare Dolby Atmos, ancor più dei teatri. Usando il Dolby Atmos con VR, non solo i suoni vi circondano, ma vi trovate anche visivamente nel bel mezzo delle cose. VR con Dolby Atmos sarà il posto migliore per consumare i contenuti in futuro. Ma il futuro non è ancora arrivato e ci vorrà molto tempo prima che il VR possa diventare il flusso principale. Se avete con voi una cuffia VR, potete guardare i documentari VR sulla realizzazione dell’ultimo album della compilation di Paul McCartney, Pure McCartney.

Dolby Atmos o il concorso

C’è solo un concorrente importante per il Dolby in questo momento ed è DTS. Alla fine del 2015, DTS ha lanciato la propria tecnologia “Immersive Audio” chiamata DTS:X. Ora, lasciatemi chiarire. non c’è modo che una persona media come voi sia in grado di distinguere tra i due e di incoronare un vincitore. Solo chi si trova in cima alla proverbiale classifica audiofila sarà in grado di distinguere tra i due e quindi anche le decisioni saranno più soggettive che oggettive.

L’unico modo per far sì che una di queste tecnologie conquisti l’altra è l’adozione di massa. Dipenderà fondamentalmente da quale delle due aziende potrà attirare più creatori di contenuti ad utilizzare la loro tecnologia. Dolby ha già un grande vantaggio su questo. Come consumatore, non devi preoccuparti perché il 99% dei ricevitori e degli altoparlanti AV può supportare entrambi i formati. Quindi, alla fine, saremo tutti vincitori in quanto il concorso significherà un’adozione più vigorosa della tecnologia stessa.

VEDERE ANCHE: AAC o MP3 quale formato musicale è migliore

Pronti a sperimentare il Dolby Atmos

Non ci sono dubbi sul fatto che Dolby Atmos è il presente e il futuro della tecnologia audio. In futuro, la maggior parte dei film supporterà il Dolby Atmos in quanto offre la migliore esperienza audio agli spettatori. È bello vedere i registi riconoscere l’importanza dell’audio allo stesso livello di quello del video. Se non avete mai provato il Dolby Atmos prima d’ora, scoprite il cinema più vicino che lo supporta e guardate un film che usa il Dolby Atmos. Chi ha già un sistema Atmos supportato a casa, guarda i film che ne fanno uso. Se avete ancora dei dubbi, girate le vostre domande nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *