Windows

Come velocizzare Windows 10 (Metodi efficaci)

Windows rappresenta la quota di mercato più alta nel segmento dei sistemi operativi desktop. Proprio di recente, Windows 10 ha superato Windows 7 ed è diventato il sistema operativo desktop più popolare al mondo. Tuttavia, nonostante la sua popolarità, i vecchi problemi di Windows rimangono ancora presenti e gli utenti sono sempre diffidenti se il prossimo aggiornamento farà aumentare le prestazioni. Attualmente, Windows 10 è abbastanza veloce e, francamente, è molto meglio delle sue versioni precedenti di Windows. Tuttavia, sui PC più vecchi, le prestazioni sono poco brillanti. Inoltre, se si utilizzano molte applicazioni sul computer Windows 10, è probabile che il computer sia soggetto a ritardi. Quindi, in questo articolo, stiamo portando alcuni hack ordinati che possono velocizzare notevolmente Windows 10. Quindi, se siete interessati a rendere più veloce il vostro PC Windows 10, ecco come potete velocizzare Windows 10 nel 2020.

Accelerare Windows 10 nel 2020

In questo articolo, vi illustrerò alcuni consigli per principianti per Windows 100 che dovreste conoscere come utenti Windows se volete mantenere il vostro PC funzionante al massimo delle prestazioni. Dopo di che, condividerò alcuni passi avanzati per accelerare ulteriormente il vostro PC Windows 10. Ora, senza perdere tempo, iniziamo con alcune cose di base.

1. 2. Disattivare i programmi di avvio

I programmi di avvio sono fondamentalmente applicazioni che iniziano a funzionare nel momento in cui si accende il PC. Anche se non l’avete aperto manualmente, questi programmi vengono eseguiti in background e si trovano nella vostra barra delle applicazioni. Queste applicazioni mangiano le risorse del computer in background e rallentano notevolmente Windows. Il problema principale di questi programmi di avvio è che rendono il vostro PC Windows 10 lento all’avvio in quanto ci sono due molte applicazioni che divorano le risorse del vostro PC. Per interrompere l’esecuzione automatica di questi programmi all’avvio del computer, seguire questi passi.

1. 2. Cliccare con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni e aprire Task Manager.

2. 2. Passare alla scheda “Startup” e verificare che non vi siano applicazioni non necessarie con un maggiore impatto sul sistema. Potete farlocliccando sull’etichetta “Startup Impact”. 3. Successivamente, cliccare con il tasto destro del mouse sulle applicazioni e cliccare su “Disattivare”. Fate questo per ogni app.&nbsp non necessaria;Questo velocizzerà Windows 10 ogni volta che accendete il PC.

Nota: Nel corso del tempo, con l’installazione di nuovi programmi, le nuove applicazioni vengono aggiunte a questa lista. Quindi continuate a controllare periodicamente la scheda del programma di avvio e disabilitate subito le applicazioni inutili apps.

2. 3. Disattivare le applicazioni di sfondo

Le applicazioni in background sono applicazioni Windows che girano in background per ricevere notifiche e aggiornamenti. Mentre le app per la messaggistica e la posta elettronica possono richiedere una sincronizzazione in background, app come Candy Crush e Calcolatrice non ne hanno affatto bisogno. Queste apps girano costantemente in background e rendono il computer lento, oltre a scaricare la batteria. Quindi, per velocizzare Windows 10, per prima cosa disabilitare le applicazioni in background. Ecco come fare.

1. 2. Aprire le impostazioni di Windows e cliccare su “Privacy”.

2. Qui, scorrere verso il basso e aprire la scheda “Background apps” nel riquadro sinistro. 3. In alto, disattivare del tutto “Lascia che le apps vengano eseguite in background”. Se desiderate personalizzare le impostazioni per ogni app, potete farlo anche voi.

3. 3. Disattivare Cortana

Se usate Cortana regolarmente, potete saltare questa sezione. Tuttavia, se non si utilizza Cortana e si vuole limitare la ricerca al solo PC, allora è meglio disabilitarla subito. Questo vi farà risparmiare un sacco di risorse del computer, dato che Cortana continua a monopolizzare la memoria e le risorse importanti in background. Seguite questi passi per disabilitare Cortana e velocizzare notevolmente Windows 10.

1. Abbiamo creato due file di registro che possono abilitare o disabilitare Cortana in un click. Quindi scaricate entrambi i file da qui.

VEDI ANCHE  Galleria Screen Saver: I migliori screensaver e sfondi per Windows 10

2. Dopo di che,doppio click su “Disabilita Cortana” e click su “Esegui”. Questo è tutto. Ora riavvia il tuo computer e Cortana sarà andato.

4. Nel caso in cui si desideri riavere Cortana, è sufficiente fare doppio clic su “Abilita Cortana” e lasciarla funzionare. Inoltre, riavviare il PC e Cortana sarà abilitato.

Nota: Microsoft continua ad aggiungere Cortana dopo ogni aggiornamento di Windows. Quindi dovrete eseguire gli stessi file del Registro di sistema per disabilitarlo di nuovo.

4. Disinstallare più programmi antivirus

È una cattiva idea installare più programmi antivirus per proteggere il PC. L’antivirus controlla l’integrità dei file in background che a sua volta mangia l’uso del disco. Avere più antivirus rende il vostro computer ancora più lento. Infatti, installare un antivirus su Windows 10 è completamente evitabile in quanto viene fornito con Windows Defender preinstallato. E francamente, è abbastanza buono e affidabile. Nel caso in cui il vostro PC venga attaccato da qualche virus canaglia e Windows Defender non sia in grado di rimuoverlo, allora vi consigliamo di installare Malwarebytes per ripulire il vostro PC. Malwarebytes velocizzerà Windows 10 e rimuoverà anche i virus.

Installare Malwarebytes (Gratuito, la versione Premium parte da 39,99euros/anno)

5. 5. Accelerare Windows 10 gestendo le impostazioni di Windows

Ci sono alcune impostazioni di Windows da modificare per massimizzare le prestazioni del PC Windows. Tra tutte le opzioni, iniziamo con le Opzioni di alimentazione.

  • Cambiare il piano di potenza

1. 1. Aprire Impostazioni e cliccare su “Sistema”.

2. Ora cliccare sul menu “Power & Sleep” nel pannello di sinistra. 3. Dopo di che, cliccare su “Impostazioni aggiuntive di alimentazione” nel riquadro di destra.

3. 3. Nella finestra del Pannello di controllo, scegliete “High Performance” come piano di potenza. Questo è tutto. D’ora in poi dovreste vedere un salto di prestazioni.

  • Disattivare l’ottimizzazione delle consegne

Per fornire un aggiornamento più rapido, Windows ha qualcosa chiamato Delivery Optimization. Utilizza i computer sulla rete locale per trasferire pezzi di file di aggiornamento al PC vicino. Se lo si tiene acceso, il PC può essere usato come nodo per connettersi con altri PC per l’invio dei file di aggiornamento. Anche se è un buon sforzo da parte di Microsoft,viene a un costo di deterioramento delle prestazioni. Inoltre, consuma la vostra larghezza di banda riducendo le prestazioni complessive del vostro PC. Quindi, per spegnerlo e velocizzare efficacemente Windows 10.

1. 2. Aprire Impostazioni e poi cliccare su “Aggiorna e sicurezza”.

2. Qui, cliccare su “Opzioni avanzate”.

3. Ora, scorrere verso il basso e cliccare su “Ottimizzazione della consegna”.

4. Infine, spegnere la levetta sotto “Consenti il download da altri PC”. Hai finito.

  • Modificare le impostazioni sulla privacy

1. 1. Aprire Impostazioni e cliccare su “Privacy”.

2. 3. Ora, andare alla scheda “Diagnostica e feedback” e modificare i dati diagnostici in “Basic”. Questo impedirà a Microsoft di inviare un’enorme quantità di dati in background.

Nota: Ci sono molte opzioni sotto le Impostazioni sulla privacy. Vi raccomandiamo di scorrere ogni menu e decidere se volete consegnare i vostri dati a Microsoft. In caso contrario, disattivateli allora e lì. Interromperà la telemetria costante in background e potrebbe scaricare alcune risorse dal vostro PC, migliorando così le prestazioni.

6. 7. Disattivare l’aggiornamento di Windows

Chiedere agli utenti di disattivare Windows Update non è un buon consiglio, poiché possono esserci implicazioni di sicurezza. Tuttavia, Windows è davvero terribile nel gestire gli aggiornamenti e rende il PC del tutto lento. Ad esempio, se si esegue un vecchio PC con specifiche di bassa potenza, non si desidera installare gli aggiornamenti delle funzioni. Eppure, Microsoft spinge in gola a tutti gli utenti che aggiornano Windows. Inoltre, Windows continua a scaricare e trasferire file enormi in background che rallentano notevolmente il PC.

Quindi è meglio disabilitare l’aggiornamento e accenderlo, solo quando si vuole aggiornare la macchina Windows 10. In questo modo il vostro PC verrà scaricato dai processi in background non necessari e si velocizzerà notevolmente Windows 10. Quindi, per disabilitare l’aggiornamento di Windows, seguite questi passi.

1. 2. Premere contemporaneamente i tasti Windows e R della tastiera. Nell’angolo in basso a sinistra apparirà una piccola finestra. Digitare services.msc e premere invio.

2. Si aprirà la finestra Servizi. Qui, scorrere verso il basso e cercare “Windows Update”. Cliccate con il tasto destro del mouse e aprite “Proprietà”.

3. Qui, cliccare sul pulsante “Stop” e poi cambiare il tipo di avvio in “Disabilitato”. Infine, cliccate sul pulsante “Ok”.

Nota: Anche se i passaggi precedenti sono buoni per fermare il ciclo attuale di aggiornamento di Windows, dopo un po’ si riattiva. Per disattivare completamente l’aggiornamento di Windows, è necessario bloccarlo utilizzando il firewall. Ho scritto un’ampia guida per bloccare completamente l’aggiornamento di Windows. Dategli una lettura.

VEDI ANCHE  Windows 10 bloccato sul controllo degli aggiornamenti? Ecco la soluzione

7. Servizio di telemetria a blocchi

Windows sta monitorando sempre più gli utenti con i suoi vari strumenti e tecniche. Invia e recupera costantemente i dati al suo server in background. Tutti questi servizi di telemetria in background monopolizzano risorse informatiche cruciali che fanno ulteriormente rallentare il PC. Quindi, per bloccare questi servizi di telemetria in background, è possibile utilizzare un file host personalizzato. Esso blocca il server e il PC dallo stabilire una comunicazione. Un utente chiamato Scorthyn su Reddit ha creato il file host ed è possibile utilizzarlo sul vostro PC Windows 10. Ecco i passi per farlo.

1. 1. Scaricare il file host da qui.

2. 2. Estrarre il file ZIP e cliccare con il tasto destro del mouse sul file batch mvps. Qui, selezionare “Esegui amministratore”.

3. Dopo di che, cliccare su “Sì” per consentire l’esecuzione del file host.

4. Nella schermata successiva, premere un tasto qualsiasi per chiudere la finestra. Questo è tutto. Ora, i servizi di telemetria saranno bloccati sul vostro PC. Questa azione accelererà notevolmente Windows 10 poiché non ci saranno comunicazioni in background.

8. 9. Disattivare l’indicizzazione sui vecchi PC Windows 10

In parole povere, indicizzare significa tenere un elenco di tutti i file che si trovano nel PC. Aiuta Windows a trovare rapidamente il file quando si preme il pulsante di ricerca. Tuttavia, sui PC più vecchi, il processo di indicizzazione consuma troppe risorse e rende il PC notevolmente lento. Si noti che se si utilizza un PC Windows con potenti configurazioni, disabilitare l’indicizzazione non farà una notevole differenza.

Il motivo per cui raccomando di disabilitare l’indicizzazione è che avere sempre buone prestazioni supera la ricerca veloce una volta al giorno.

Nota: Il mito popolare è che disabilitando l’indicizzazione si disattiva la ricerca su Windows. Ma questo non è vero. È comunque possibile effettuare la ricerca nel PC Windows, ma sarà un po’ più lenta.

1. 2. Aprire “Risorse del computer” e cliccare con il tasto destro del mouse sull’unità “C:”. 2. Qui, selezionare “Proprietà”.

2. Ora,   deselezionare “Consenti ai file in questa unità di avere i contenuti indicizzati” in basso. Dopo di che, cliccare sul pulsante “Applica”.

3. 3. Nella schermata successiva, scegliere “Applicare le modifiche all’unità C:, sottocartelle e file” e cliccare su “Ok”.

4. Il drive C inizierà la deindicizzazione e ci vorrà un po’ di tempo per completare l’operazione. Il tempo dipenderà da quanto tempo si è utilizzato il PC. Può variare da 5 a 30 minuti.

5. Ora per disattivare completamente l’indicizzazione, aprire la finestra Servizi premendo il tasto Windows e il tasto R. Qui, digitate services.msc e premete invio.

6. Nella finestra Servizi, cercare “Ricerca Windows” e cliccare con il tasto destro del mouse. 7. Scegliere “Proprietà”.

7. Qui, cliccare sul pulsante “Stop” e poi cambiare il tipo di avvio in “Disabilitato”. Non preoccupatevi, questo non disabiliterà la ricerca di Windows, ma solo l’ulteriore indicizzazione dei file. Infine, cliccate sul pulsante “Ok” e avete finito.

9. 10. Debloat Windows 10

Ultimamente, Windows è diventato incredibilmente gonfio di applicazioni e servizi inutili. Queste applicazioni occupano una quantità cruciale di RAM, potenza di elaborazione e spazio su disco. Rallentano in modo significativo il sistema e si rimane con un gran disordine. La parte triste è che non è possibile disinstallare queste applicazioni attraverso il pannello di controllo. Quindi, per trovare un modo per aggirarlo, stiamo usando il privilegio di amministratore e la politica di esecuzione per rimuovere tali applicazioni e servizi. Ecco i passi per farlo che finalmente velocizzerà Windows 10 in modo significativo.

Nota: Stiamo usando uno script PowerShell automatizzato per il debloat di Windows 10. E’ sviluppato da uno sviluppatore chiamato Sycnex su GitHub. Inoltre, assicuratevi di usare Windows sul vostro account di amministratore.

1. Per prima cosa, scarica il file ZIP di Windows 10 Debloater dalla pagina di GitHub. 2. Cliccare su “Clona o scarica” e poi cliccare su “Download ZIP”.

2. 2. Estrarre il file ZIP e aprirlo. Troverete tre file principali, ma cliccate con il tasto destro del mouse su “Windows10DebloaterGUI” e selezionate “Esegui con Powershell”.

3. Alla prima esecuzione, chiederà se si desidera concedere l’autorizzazione allo script in base alla Execution Policy. Digitare “Y” e premere invio per consentire l’esecuzione dello script PowerShell.

VEDI ANCHE  Microsoft Planning Windows 10 UI Overhaul nel 2021: Segnala

4. Ora si aprirà la finestra Debloater di Windows 10. Qui, cliccate su “Rimuovere tutti i bloatware”. Comincerà a rimuovere tali applicazioni e servizi.

5. Il processo richiederà un po’ di tempo per essere completato, per cui mantenete la pazienza. Inoltre, durante il processo vi verranno richiesti molti dialoghi per riconfermare la vostra azione. Mantenete quindi un controllo sul vostro PC durante il processo.

6. 6. Al termine del processo di discussione, è sufficiente riavviare il PC. Ora Windows 10 diventerà completamente senza gonfiori senza applicazioni inutili. Noterete un notevole aumento delle prestazioni del vostro computer, che accelererà Windows 10 abbastanza bene.

10. 11. Tenere sotto controllo i processi in background

Più spesso, alcuni processi sconosciuti continuano ad essere eseguiti in background causando un rallentamento del PC Windows 10. Quindi prendete l’abitudine di controllare il processo in background attraverso il Task Manager ogni volta che ritenete che il PC non stia funzionando bene. È possibile fare clic su ogni etichetta per ordinare i processi in ordine decrescente.

Se trovate qualche processo canaglia che divora il disco o la CPU in misura insolita, allora terminate subito il processo. Basta cliccare con il tasto destro del mouse sul processo e cliccare su “End task”. E se qualche applicazione non necessaria sta causando il picco, allora considerate la possibilità di disinstallarla completamente dal Pannello di Controllo. In questo modo avrete sempre il controllo del vostro PC e alla fine questo accelererà il vostro PC Windows 10.

11. 11. Utilizzare un browser efficiente

La maggior parte di noi utilizza un browser web sul proprio PC Windows 10 per navigare in Internet. Nel mio caso, io uso sempre Chrome perché sono immerso nell’ecosistema di Google. Tuttavia, è risaputo che Chrome è una fonte di risorse. Mangia davvero la maggior parte delle risorse del mio computer, rendendolo lento e nel complesso lento per qualche secondo. Se vi trovate di fronte a una situazione simile, allora potete usare un browser migliore, adatto all’ecosistema di Microsoft.

Recentemente, Microsoft ha presentato Microsoft Edge basato sul cromo e ha un aspetto davvero fantastico. La performance è alla pari con Chrome e, non sorprende, consuma meno energia e risorse di Google Chrome. La parte migliore è che è possibile installare le estensioni di Chrome sul nuovo Edge in modo da non perdere molto. Ho scritto una breve guida su come installare l’Edge basato su Chromium su Windows 10, quindi date un’occhiata. Sono abbastanza sicuro che potrebbe piacervi.

12. 13. Passare a un SSD

Credo che Windows 10 sia un grande Sistema Operativov – buono quasi quanto il macOS – ma è stato guastato da un hardware poco curato nel corso degli anni. La maggior parte di noi usa Windows 10 su un disco rigido meccanico (HDD), che è abbastanza lento e si traduce ulteriormente in prestazioni lente. Tuttavia, sostituendolo con l’unità a stato solido (SSD) dell’era moderna, si accelera Windows 10 in misura molto maggiore. L’SSD è molto più veloce dell’HDD grazie al suo chip di memoria flash. La differenza tra SSD e HDD è semplicemente tra giorno e notte.

Se avete fatto tutto ciò che è menzionato in questo articolo e il vostro PC Windows è ancora lento, è semplicemente a causa del vecchio hardware. Come si dice, non si può sostituire l’hardware con il software. Dovreste considerare la possibilità di sostituire l’HDD con un SSD. Sono sicuro che noterete un cambiamento a livello del mare nelle operazioni quotidiane e nei compiti generali. E in futuro, preferite sempre un portatile SSD a uno con HDD.

Velocizzare Windows 10 con queste chiare hackerizzazioni

E così finisce la nostra lista esaustiva di vari modi per velocizzare Windows 10. Abbiamo iniziato con alcune nozioni di base e siamo passati attraverso le fasi avanzate. Se volete velocizzare completamente Windows 10 senza alcun bloatware, allora passate attraverso tutti i 12 punti menzionati in questo articolo. Sono abbastanza sicuro che vi permetterà di scaricare il vostro PC da enormi risorse.

Nel caso in cui non siate un utente pro, potete saltare il dibattito su Windows 10, in quanto richiede un certo grado di conoscenza del sistema operativo Windows. Tuttavia, se è possibile, è necessario debloatarlo in quanto libererà notevolmente il vostro computer da applicazioni e servizi non necessari. Tutto sommato, se vi è piaciuto l’articolo e volete vedere una guida simile su altri sistemi operativi, fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *