Windows

Come riportare l’aggiornamento in pausa su Windows 10 (fino a 365 giorni)

Con il rilascio di Windows 10 2004 Update (maggio 2020 Build), Microsoft ha apportato un altro cambiamento controverso che interesserà molti utenti. Ora non è più possibile mettere in pausa gli aggiornamenti di Windows 10 per più di 7 giorni – sia che si tratti di una funzione o di un aggiornamento di qualità. In precedenza, si potevano rimandare gli aggiornamenti delle funzioni per 365 giorni e 30 giorni per gli aggiornamenti di qualità. E la parte peggiore è che il nuovo cambiamento viene esteso a tutte le edizioni di Windows 10. Detto questo, se si utilizza Windows 10 Pro allora si ha almeno la possibilità di riportare l’aggiornamento in pausa su Windows 10 per un tempo molto più lungo. E in questo articolo vi mostreremo esattamente come potete farlo. Quindi, senza ulteriori indugi, cominciamo.

Riporta l’aggiornamento in pausa su Windows 10

Mentre le modifiche vengono effettuate sull’ultima build di Windows 10, ci sono molti utenti che hanno segnalato che “Pause Update” manca dalle impostazioni di Windows, indipendentemente dalla build 2004. Quindi, se siete uno di questi utenti interessati, potete anche seguire questa guida per riportare l’aggiornamento in pausa su Windows 10.

VEDI ANCHE  Come ripristinare il visualizzatore di foto di Windows in Windows 10

Nota: È necessario disporre dell’edizione Windows 10 Pro per poter effettuare le modifiche richieste.

1. 2. Premere una volta il tasto Windows e cercare “gruppo”. In alto ci sarà “Modifica politica di gruppo”. Cliccare su di esso.

2. 3. Nel menu Configurazione del computer, fare clic su Modelli amministrativi e passare a Componenti Windows – Windows Update – Windows Update for Business.

3. 3. Qui, fare doppio clic su “Seleziona quando si riceve l’anteprima degli edifici e degli aggiornamenti delle funzioni”. Dopodiché, cliccate su “Abilita”. Ora, nel pannello inferiore, potete impostare il numero di giorni per i quali volete mettere in pausa l’aggiornamento su Windows 10. Tenete presente che metterà in pausa solo gli aggiornamenti delle funzioni e che potete rimandare gli aggiornamenti fino a 365 giorni.

4. Per mettere in pausa gli aggiornamenti di qualità che arrivano frequentemente su Windows 10, fare doppio clic su “Seleziona quando gli aggiornamenti di qualità vengono ricevuti” e abilitarlo. Dopo di che, impostare il numero di giorni nel pannello inferiore. Tenete presente che è possibile posticipare gli aggiornamenti di qualità fino a 30 giorni.

VEDI ANCHE  Microsoft prende in giro la nuova interfaccia utente di Windows 10 UI in 1 miliardo di utenti Celebration Video

Rinviare gli aggiornamenti di Windows 10 come prima

In questo modo è possibile mettere in pausa gli aggiornamenti di Windows 10 per un periodo di tempo più lungo, anche se l’opzione è stata rimossa dalla versione di Windows 10 2004. Certo, non riporta l’opzione “Scegli quando gli aggiornamenti sono installati” in Impostazioni di Windows, ma è possibile accedervi da Criteri di gruppo. Nel caso in cui vogliate bloccare completamente gli aggiornamenti di Windows 10, potete consultare il nostro articolo collegato. In ogni caso, questo è tutto da parte nostra. Se avete trovato utile l’articolo, fate un commento qui sotto e fatecelo sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *