Computer

Come rendere più forte e migliore il suono di Spotify

Spotify è uno dei servizi di streaming musicale più utilizzati, con migliaia di artisti da ascoltare e scoprire. Se sei un appassionato di musica che usa Spotify, devi sapere che ci sono impostazioni che puoi modificare per ottenere la migliore esperienza audio.

Si tratta di impostazioni in Spotify come l’aumento dei bassi o degli alti, la selezione delle impostazioni audio per i diversi tipi di musica e la modifica del livello generale del volume.
Questo articolo su come rendere Spotify più forte è stato scritto per chi usa l’applicazione Spotify su iOS. Per modificare queste impostazioni è necessario Spotify Premium.

Come rendere Spotify più forte

Una volta aperto Spotify, trovate il simbolo dell’ingranaggio nell’angolo in alto a destra, dove troverete le vostre impostazioni. Se scorrete verso il basso, vedrete una sezione con l’etichetta Volume. Ci sono tre impostazioni: Forte, Normale o Silenzioso.Spotify imposta il livello di volume predefinito su Normal. Potete impostarlo su Loud. Si può notare che, oltre all’opzione Loud, dice “potrebbe ridurre la dinamica”. La dinamica si riferisce ai cambiamenti tra alto e basso nella musica. Regolare il volume su Loud riduce la dinamica. Tuttavia, non c’è una grande differenza nella qualità del suono e, per l’orecchio non allenato, la musica suonerà semplicemente più forte di quanto non sia quando è impostato su Normale.

VEDI ANCHE  Come rendere chiare le immagini sfocate

Un’altra impostazione a cui vorrete dare un’occhiata è la Normalizzazione audio. Questa è una caratteristica che Spotify ha per impostare il volume di tutte le canzoni allo stesso modo, in modo che le canzoni che sono più o meno forti non suonino fuori posto. Se si disattiva questa funzione, non sarà possibile modificare il livello del volume. Le canzoni suoneranno fedeli al mix originale.

Come far suonare meglio la vostra musica

Nelle impostazioni di Spotify Playback troverete anche un’opzione chiamata Equalizer. Toccare questa opzione per visualizzare la barra dell’equalizzatore. L’Equalizzatore regola le impostazioni della frequenza audio per diversi tipi di musica.

È possibile impostarlo manualmente toccando e trascinando i punti bianchi per modificare l’audio a quella frequenza. Oppure, è possibile scegliere tra diverse preimpostazioni. Questi includono Bass Booster, Elettronica, Hip-Hop, Rock, Pop e altro ancora. È possibile modificare queste impostazioni durante la riproduzione di una canzone in modo da poter sentire le differenze tra le diverse impostazioni…

VEDI ANCHE  OTT spiega - Perché gli ISP assegnano indirizzi IP dinamici o statici

Altre impostazioni Spotify per una migliore riproduzione

Ci sono più opzioni che si possono modificare all’interno delle impostazioni di riproduzione per migliorare l’audio e rendere Spotify più forte.

Questa è la velocità con cui le canzoni che state suonando si dissolvono l’una nell’altra quando una finisce e l’altra inizia. È possibile utilizzare il cursore per passare da 0 secondi a 12 secondi.

Potete anche attivare o disattivare la riproduzione senza spazi vuoti, il che significa che non ci sarà uno spazio di silenzio tra i brani in riproduzione e che uno inizierà subito dopo l’altro. Potete attivare l’Automix, che cambia le transizioni tra i brani se una certa playlist lo utilizza.

Se ci sono dei suoni di feedback in una canzone, l’accensione li mantiene nella canzone. Se è meglio tenerlo acceso o spento dipende solo dal tipo di musica che si sta ascoltando e da come si vuole ascoltarla.

VEDI ANCHE  Risoluzione dei problemi Adobe Flash Player ha smesso di funzionare

Le impostazioni della qualità musicale si trovano nella pagina principale delle impostazioni di Spotify alla voce Riproduzione. Qui potete modificare la qualità generale della vostra riproduzione musicale quando viene trasmessa in streaming o scaricata.

Sia per la musica in streaming che per quella scaricata, è possibile scegliere tra Automatico, Basso, Normale, Alto o Molto Alto. La qualità bassa è a 24 kbit/s, quella normale a 96 kbit/s, quella alta a 160 kbit/s e quella altissima a 320 kbit/s. Più alta è la qualità scelta, maggiore è la quantità di dati o la larghezza di banda utilizzata g.

A seconda del tipo di dispositivo di riproduzione che si utilizza, come le cuffie o gli altoparlanti, è possibile che non si notino molte differenze. Se si dispone di dispositivi di alta qualità come gli altoparlanti di fascia alta, sfruttare questa caratteristica può certamente fare la differenza nel rendere Spotify più forte e dal suono migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *