Windows

Come recuperare file cancellati usando il nuovo strumento di recupero di Windows

Dopo il rilascio di Windows 10 2004 Build il mese scorso, Microsoft ha aggiunto un nuovo Windows Recovery Tool per recuperare i file cancellati sui computer Windows 10. Anche se ci sono molti programmi di recupero dati, la parte unica di questo strumento è che è nativo di Windows, quindi funziona molto meglio di un software di terze parti. Fondamentalmente, le possibilità di recupero dei dati saranno molto più alte di qualsiasi altro strumento. L’unico aspetto negativo è che il nuovo Windows Recovery Tool è un programma a riga di comando che non è la tazza di tè di tutti. In ogni caso, ho fatto del mio meglio per semplificare le istruzioni in modo che possiate recuperare i vostri file facilmente. Con questo in mente, andiamo avanti e impariamo a recuperare i file cancellati usando Windows Recovery Tool.

Recuperare i file cancellati usando lo strumento di recupero di Windows

Prima di iniziare la guida, lasciate che vi dica che Windows Recovery Tool funziona con HDD, SSD, dischi rigidi esterni, unità USB e persino schede SD, il che è semplicemente incredibile. A parte questo, dovreste essere su Windows 10 2004 build (aggiornamento giugno 2020) e oltre per poter utilizzare questa funzione. Con questo fuori dai giochi, passiamo ora ai passi.

VEDI ANCHE  Come deframmentare Windows 10 nel 2020 (Guida completa)

1. Prima di tutto, scaricate il Windows Recovery Tool (gratuito) da Microsoft Store.

2. 3. Dopo l’installazione, aprire il prompt dei comandi utilizzando il privilegio di amministratore. Ora, eseguite winfr e vi mostrerà tutta la sintassi della riga di comando di Windows File Recovery. Non preoccupatevi, qui vi spiegherò tutto in dettaglio.

3. Il modo più semplice per recuperare i file è quello di utilizzare la seguente sintassi. Basta digitare winfr e inserire l’unità che si desidera cercare i file cancellati. Successivamente, inserire l’unità in cui si desidera memorizzare i file recuperati. Ad esempio, qui sono alla ricerca di file cancellati in tutto il drive C e memorizzare i file recuperati sul drive G.

Nota: Se il processo richiede troppo tempo, è possibile premere Ctrl + C per interrompere immediatamente l’operazione.

4. Dopo aver eseguito il comando di cui sopra, vi verrà chiesto di premere “Y” per continuare il processo di scansione. Una volta fatto questo, i vostri file saranno recuperati e memorizzati in una cartella personalizzata in G drive. Questo è il modo più semplice per recuperare i file cancellati utilizzando il nuovo strumento di recupero di Windows.

5. Se si desidera eseguire la scansione di un particolare formato di file , seguire la seguente sintassi. Qui, sto cercando i file PDF cancellati in C drive e memorizzare i file recuperati in G drive.

VEDI ANCHE  Windows 7 Bug non permette agli utenti di spegnere i loro computer; Ecco la soluzione

Per i file DOCX:

È possibile utilizzare la stessa sintassi per MP3, MP4, DOC, PPT, PPT, ZIP e altri formati di file.

6. Se si desidera trovare un file in base al suo nome, utilizzare la sintassi seguente. Facile facile!

7. Se la combinazione di /r e /n non dà risultati soddisfacenti per voi, allora potete usare una modalità avanzata “Signature” per recuperare i file cancellati. È necessario sostituire /r /n con /x /y per una scansione profonda.

7. Nel caso in cui si voglia scansionare una particolare cartella alla ricerca di file cancellati, seguire la seguente sintassi. Ad esempio, qui cerco i file cancellati sul desktop che si trova sotto il drive C. I file recuperati verranno memorizzati nell’unità G. È anche possibile utilizzare questo comando per recuperare un’intera cartella.

Nota: Non dimenticare la barra rovesciata () alla fine della cartella.

8. E se si vuole scansionare un particolare formato di file in una specifica cartella allora ecco la sintassi da seguire. Questo recupererà i file PDF dalla cartella Documenti che si trova sotto il drive C. E i file ripristinati saranno salvati nel drive G.

Domande frequenti

Q. Possiamo recuperare i file cancellati in modo permanente in Windows 10?

Sì, è possibile. Ma si raccomanda vivamente di recuperare i file cancellati il prima possibile. Questo assicurerà che i file cancellati non vengano sovrascritti.

Q. Come faccio a recuperare un file cancellato in Windows?

Dovrete installare Windows Recovery Tool e poi usare il prompt dei comandi per avviare il processo di recupero. Ho spiegato le istruzioni in dettaglio qui sopra, quindi passatele in rassegna.

VEDI ANCHE  Microsoft è sempre su Windows 10 PC su ARM Finalmente il supporto per le applicazioni a 64 bit

Q. Come faccio a recuperare i file cancellati in modo permanente dal mio computer?

Windows Recovery Tool ha due modalità: Segmento e Firma. Segment è impostato di default e funziona per la maggior parte del tempo. Tuttavia, se non riesce a recuperare i file eliminati in modo permanente, è possibile utilizzare la modalità Signature. Sicuramente vi aiuterà a recuperare i file eliminati in modo permanente sul vostro PC Windows. Per maggiori dettagli, consultate il tutorial.

Q. Dove vanno i file cancellati?

Quando si cancella un file, questo non viene cancellato completamente dal disco rigido. Solo il puntatore al file viene rimosso dall’utente finale in modo che nessuno possa accedervi. Tuttavia, il file è disponibile nel settore del disco rigido e vi rimarrà fino a quando non verrà sovrascritto da un altro insieme di dati.

Utilizzate il nuovo strumento di recupero di Windows per recuperare file e cartelle cancellate

Ecco come è possibile recuperare i file cancellati utilizzando il nuovo strumento di recupero di Windows. So che il processo è un po’ complesso, ma una volta che si ottiene il succo, si possono recuperare facilmente i file. E se volete saperne di più su questo nuovo strumento, potete andare alla guida di Microsoft qui. Comunque, questo è tutto da parte nostra. Se avete qualche problema, commentate qui sotto e fatecelo sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *