Video game

Come impostare e configurare NVIDIA G-Sync

Quando NVIDIA ha originariamente introdotto G-Sync nel 2013, è stata una svolta per il settore. La maggior parte delle persone lo considerava il Santo Graal del gioco per PC per quello che offriva e giustamente, perché portava la migliore esperienza di gioco possibile su monitor. Per quelli di voi che ancora non lo sanno, NVIDIA G-Sync è una tecnologia di visualizzazione a livello hardware che sincronizza la velocità di rendering della GPU con la velocità di aggiornamento del monitor. Come risultato di questo, noterete immediatamente la differenza durante il gioco, perché G-Sync assicura sessioni di gioco lisce e senza balbettii, eliminando completamente lo strappo dello schermo. G-Sync è incorporato nei monitor con l’aiuto di un modulo e questi monitor sono di solito più costosi. Tuttavia, se si dispone già di un monitor G-Sync, è necessario impostarlo correttamente, poiché ci sono alcune confusioni che dovrebbero essere evitate. Quindi, lets date un’occhiata a come impostare e configurare NVIDIA G-Sync:

Impostazione di G-Sync Utilizzo del pannello di controllo NVIDIA

Ci sono alcuni piccoli errori che le persone spesso tendono a fare durante l’impostazione di G-Sync e di conseguenza la funzione non funziona correttamente. Non vogliamo certo che vi troviate in questa situazione, quindi assicuratevi di seguire questi passi per impostare correttamente G-Sync:

  • Cliccare con il tasto destro del mouse su qualsiasi punto del desktop e cliccare su “NVIDIA Control Panel” per aprirlo. Una volta fatto, cliccare su Imposta G-SYNC”  sotto la sezione Display del pannello di controllo. Per impostazione predefinita, se si dispone di un monitor G-Sync, si noterà che la funzione è abilitata solo per la modalità a schermo intero. Dobbiamo cambiare questo, selezionando “Abilita G-SYNC per la modalità a finestra e a schermo intero”, perché ci sono diversi giochi che girano anche in modalità a finestra senza confini, e non possiamo proprio trascurarli.
  • Ora dovrete cliccare su Gestire le impostazioni 3D”  sotto la sezione 3D Settings del pannello di controllo NVIDIA. Una volta fatto, scorrere un po’ in basso e vedrete un opzione denominata “Monitor Technology”. Se la tecnologia del monitor viene mostrata come Fixed Refresh Rate, (che è normalmente il caso dei monitor senza G-Sync), cambiarla in G-SYNC”  cliccando sul pulsante a discesa.
  • Beh, questo è il passo su cui la maggior parte delle persone si confonde. In fondo allo stesso menu, noterete un’opzione per la sincronizzazione verticale. Per impostazione predefinita, è impostata su “Usa l’impostazione dell’applicazione 3D”, ma noi non vogliamo questo. Vertical Sync, che introduce il ritardo di ingresso è inutile quando si ha G-Sync. Quindi, cliccando sul menu a tendina, impostare Vertical Sync – Off.
VEDI ANCHE  Come installare e giocare a Steam Games su un Chromebook

Configurazione di G-Sync per i giochi

Non abbiamo ancora finito di configurare correttamente G-Sync. Abbiamo ancora un paio di passi che sono assolutamente cruciali per determinare il corretto funzionamento di G-Sync. Quindi, seguite attentamente i passi che seguono:

  • In diversi giochi, V-Sync è abilitato di default, ma non abbiamo affatto bisogno di V-Sync. Dipende totalmente dal gioco. Se si vuole disabilitare V-Sync, si dovrà arrivare alle impostazioni Grafica / Video all’interno del gioco e spegnerlo, in modo che G-Sync sia in grado di funzionare correttamente.
  • Questo è probabilmente il passo più importante in questo processo e vi spiegherò esattamente il perché. Come abbiamo discusso in precedenza, G-Sync funziona sincronizzando la velocità di rendering della GPU con la velocità di aggiornamento del monitor. Quindi, supponiamo che il vostro gioco sia un rendering a un frame rate inferiore rispetto al refresh rate del vostro monitor, G-Sync ridurrà il refresh rate del vostro monitor in modo che corrisponda al tasso di rendering della GPU, al fine di garantire un gameplay fluido. Tuttavia,  questo processo non funziona al contrario. Se la GPU esegue il rendering del gioco a un frame rate più alto rispetto al refresh rate del monitor, G-Sync non farà nulla e si verificherà uno screen tearing durante il gioco. Per evitare questo, è necessario bloccare il frame rate del gioco alla frequenza di aggiornamento del monitor. Potete farlo andando alle impostazioni grafiche/video del vostro gioco.
VEDI ANCHE  Le costose versioni Pro delle console sono per voi?

Nota: Non tutti i giochi permettono di bloccare il frame rate al refresh rate del monitor. In questi casi, è necessario utilizzare qualcosa in aggiunta a G-Sync. Questo può essere fatto sul pannello di controllo NVIDIA abilitando la sincronizzazione rapida nell’opzione Vertical Sync, invece di spegnerla completamente. Se non si preferisce fare questo, è possibile utilizzare un software di terze parti come RivaTuner che viene fornito con MSI Afterburner che può limitare il frame rate.

Come controllare se G-Sync funziona correttamente

Se non avete configurato correttamente G-Sync, vi imbatterete comunque nei problemi che i normali monitor devono affrontare. Quindi, lo strappo dello schermo è il primo segno che il G-Sync del vostro monitor non funziona correttamente. Se avete seguito tutti i passi che abbiamo discusso, siamo abbastanza sicuri che non vi imbatterete mai in questi problemi. Tuttavia, un singolo screenshot non è sufficiente a mostrare la differenza di prestazioni, quindi abbiamo incluso il video di NVIDIA che potete vedere e poi confrontare con il vostro gameplay, per confermare il corretto funzionamento di NVIDIA G-Sync sul vostro monitor.

VEDI ANCHE  30 Migliori modalità Skyrim per migliorare il gioco

              VEDERE ANCHE: Come overcloccare le GPU per migliorare le prestazioni di gioco

Utilizzate NVIDIA G-Sync per la migliore esperienza di gioco

Una volta che si va in G-Sync, non si torna indietro. Non c’è dubbio che odierai perderti le sessioni di gioco lisce, senza balbettii e senza lacrime. Detto questo, se attualmente non avete un monitor G-Sync, dovreste sicuramente considerare l’idea di prenderne uno. Avere un monitor G-Sync da solo non è sufficiente, soprattutto se non si è configurato correttamente. Abbiamo notato diversi utenti che hanno difficoltà a configurarlo correttamente, e quindi, abbiamo deciso di fare la nostra parte affrontandolo. Quindi, avete configurato correttamente G-Sync ora? Fateci sapere in che modo questo articolo vi ha aiutato, semplicemente lasciandovi cadere qualche parola nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *