Windows

Come disabilitare Msmpeng.exe e ridurre l’utilizzo di CPU ad alto utilizzo

L’elevato utilizzo della CPU non è un problema nuovo sui computer Windows, in quanto ha interessato per lungo tempo sia gli utenti di Windows 10 che quelli di Windows 7. Proprio di recente, abbiamo parlato di come risolvere il problema dell’alto utilizzo della CPU dopo l’aggiornamento KB4512941 su Windows 10. E ora gli utenti si lamentano di un processo chiamato msmpeng.exe che causa un alto picco nell’uso della CPU. La parte interessante di questo processo è che non si tratta di un virus, ma di un processo di sistema gestito dall’antivirus nativo stesso. Quindi, per capire meglio il problema, andiamo avanti e impariamo a disattivare il processo msmpeng.exe che alla fine ridurrà l’alto utilizzo della CPU sui computer Windows.

Disattivare Msmpeng.exe e ridurre l’elevato utilizzo della CPU

Prima di passare alla guida, lasciatemi chiarire che Msmpeng.exe non è un virus. In realtà, si tratta di un processo eseguibile di Antimalware Service Executable che viene eseguito dall’antivirus nativo, Windows Defender (ora chiamato Windows Security). Molti utenti hanno individuato il problema in un file di database chiamato mpenginedb.db che viene utilizzato da Windows Defender per memorizzare i valori di hash. A causa di alcuni falsi identificatori, Windows Security continua a scansionare tutti i dati sul disco e li rimescola nel file del database. Di conseguenza, l’utilizzo della CPU aumenta dal 50% al 100%. Quindi, dovremo cancellare il file mpenginedb.db per risolvere questo problema.

VEDI ANCHE  Nuovo Windows 10 Insider Preview Build aggiunge la ricerca del calendario, comandi vocali per Cortana Show Me

Cancellare il file Mpengine.db

1. Poiché Mpengine.db è un file di sistema relativo all’antivirus, non possiamo cancellarlo normalmente. Dovremo disabilitare temporaneamente l’antivirus e solo allora potremo cancellare il file. Quindi aprite Windows Security e andate su “Protezione da virus e minacce”. Qui, cliccate su “Gestisci le impostazioni”.

2. Dopodiché, disattivare tutti gli interruttori in questa sezione.

3. Ora, premere e tenere premuto il tasto “Shift” e riavviare il computer. Si avvierà alla finestra di recupero avanzato.

4. Qui, scegliere Risoluzione dei problemi – Opzioni avanzate – Impostazioni di avvio – Riavvio. 5. Dopo di che, premere il tasto numerico “4” per avviare in modalità provvisoria.

5. 5. Una volta entrati in modalità provvisoria, cercare “registro” nella casella di ricerca di Windows. Dopodiché, cliccare su “Esegui come amministratore” nel riquadro di destra.

6. 6. Copiare l’indirizzo sottostante e incollarlo nella barra degli indirizzi del Registro di sistema e premere invio. Verrete immediatamente portati nella cartella Windows Defender.

VEDI ANCHE  Come accedere alla cartella WindowsApps su Windows 10

7. 8. Cliccare con il tasto destro del mouse su “Windows Defender” e selezionare Nuovo – Valore DWORD (32-bit). 8. Denominare il file “DisableAntiSpyware” e cliccare sul pulsante “Ok”.

8. Ora fate doppio clic sul file e modificate il valore a 1. Dopo di che, cliccate sul pulsante “Ok” e riavviate il computer.

9. Questa volta, cerca “Powershell” e aprilo come Amministratore.

10. Dopo di che, copiate il comando qui sotto e incollatelo sulla vostra finestra PowerShell. Dopo di che, premere invio. Questo cancellerà il file mpengine.db dal vostro PC.

11. Aprire di nuovo il registro e cancellare il file “DisableAntiSpyware”. Dopo di che, riavviare il computer e Windows Security ricomincerà a funzionare. E questa volta, non vedrete Msmpeng.exe causare alcun picco di CPU. Nel caso in cui vi troviate ancora ad affrontare lo stesso problema, allora reinstallate Windows o utilizzate un antivirus di terze parti, preferibilmente Malwarebytes (versione gratuita, Pro a euros47.30/anno).

VEDI ANCHE  Come accendere automaticamente il PC su un programma

Disattivare Msmpeng.exe sul PC Windows

In questo modo è possibile eliminare il file mpengine.db per ridurre l’elevato utilizzo della CPU. Come ho già detto, il problema è con Windows Defender che scansiona l’intero disco a causa di un risultato falso positivo. Anche se il processo è un po’ complesso, si può sicuramente fare se si segue la guida passo dopo passo. In ogni caso, questo è tutto da parte nostra. Se avete trovato utile l’articolo, fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto. Inoltre, se il problema persiste, provate a reinstallare Windows 10 da zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *