Tecnologia

Come costruire Smart Speaker con Alexa e Google Assistant (DIY)

In questi giorni, gli assistenti intelligenti stanno prendendo d’assalto il mondo della tecnologia. Alexa di Amazon e l’Assistente di Google sono ora integrati in ogni dispositivo, che si tratti di dispositivi per auto, docce o quasi tutto ciò che è stato presentato al CES 2018. Ma nonostante tutto questo, i dispositivi più venduti con questi assistenti sono i prodotti dell’azienda, cioè l’Amazon Echo e il Google Home.

Anche se entrambi gli altoparlanti intelligenti sono grandi da soli, non sarebbe bello avere la potenza di entrambi su un unico dispositivo? Beh, ora è possibile. Noi di LeeCounty abbiamo creato la nostra guida su come creare il proprio altoparlante intelligente con le capacità sia di Google Assistant che di Amazon Alexa. Quindi, senza ulteriori indugi, andiamo dritti al punto.

Nota: Il seguente progetto è stato creato con l’aiuto di un progetto GitHub.

Cose che ti servono:

    Passi per costruire Smart Speaker:

    1. Per iniziare, dovrete prima impostare il vostro Raspberry Pi. Per farlo, è sufficiente scaricare il pacchetto NOOBS, estrarlo sulla scheda microSD e collegarlo al vostro Raspberry Pi. Agganciate la tastiera USB, il mouse, il microfono e l’altoparlante al Pi e accendetelo. Ora otterrete una prima configurazione. Basta selezionare Debian e installare per avviare l’installazione di Debian sul vostro Raspberry Pi.

    2. Ora, è necessario creare il tuo Amazon Developer Account ecreare un profilo di sicurezza. Puoi anche seguire le istruzioni del progetto GitHub&nbsp. Una volta fatto, annota le credenziali del tuo account Amazon.

    Successivamente, creare a Google Developer Account e abilitare l’API di Google Assistant. Una volta fatto questo, scarica il file credentials.json del tuo prodotto Google in /home/pi e rinominalo in assistant.json.

    3. Ora, eseguire uno ad uno i seguenti comandi per clonare il progetto GitHub project e rendere i file di installazione eseguibili:

    In primo luogo, il sistema operativo sarà aggiornato e aggiornato. Successivamente, vi verrà richiesto di selezionare il setup audio. Selezionare “3” dalle opzioni. Ora, riavviate il Raspberry Pi.

    VEDI ANCHE  15 Samsung Galaxy Note 5 Accessori da acquistare

    4. Al riavvio, per prima cosa, controlla la tua configurazione audio da

    Lo script è interattivo, basta premere “y” se si sente l’audio, o “n” se non lo si sente. Nel caso non si senta l’audio, è necessario controllare i fili.

    5. Ora che il sistema è pronto, eseguire il seguente comando per avviare il programma di installazione:

    Lo script verrà ora eseguito. È uno script piuttosto semplice, basta seguire le istruzioni sullo schermo.

    6. Una volta che entrambi gli assistenti sono stati installati, vi verrà mostrata una schermata come segue. 7. Eseguire i comandi uno ad uno per autenticare Alexa. Una volta che avete finito, fare le modifiche nel file README localizzato in /home/pi/Assistants-Pi per avviare gli assistenti all’avvio.

    E questo è tutto. Il tuo altoparlante intelligente 2 in 1 è pronto. Inoltre, mentre è possibile utilizzare l’intero setup senza ossa, abbiamo deciso di avvolgere le cose all’interno di una bella scatola di cartone e applicare un foglio di carta nera mentre LeeCounty-ifing le cose. Potete anche guardare il nostro video dello stesso qui sotto, per vedere il nostro altoparlante in azione:

    VEDI ANCHE  Top 10 casi Microsoft Surface Pro 3

    VEDERE ANCHE: Google Home o Amazon Echo: L’assistente di Google assume Alexa

    Lo Smart Speaker fai da te: Il meglio di entrambi i mondi

    Beh, so che potete acquistare il vostro Amazon Echo Dot e il Google Home Mini, ma potreste anche essere consapevoli che questi prodotti non sono disponibili ovunque. Inoltre, con la guida di cui sopra, potete creare un altoparlante che vi dà la potenza di entrambi gli assistenti vocali combinati in un unico dispositivo. Oh, e i progetti fai da te non sono sempre divertenti? So che mi è piaciuto molto creare il mio altoparlante intelligente, e il risultato finale è stato più che soddisfacente. Ma che mi dici di te? Condividi con noi la tua esperienza di costruzione del tuo altoparlante intelligente nei commenti qui sotto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *