Windows

Come controllare e personalizzare il desktop di Windows 10

La prima cosa su cui si posano gli occhi, quando si accede a un PC Windows, è il desktop. Se si usa molto il PC, è probabile che si utilizzi il desktop per un lungo periodo di tempo e se il desktop di Windows non è personalizzato a proprio piacimento, sicuramente influisce sull’esperienza. Fortunatamente, ad ogni nuova iterazione di Windows, Microsoft ha offerto un maggiore controllo su come un utente può personalizzare il desktop a proprio piacimento. Con Windows 10, si ha il controllo completo su come si vuole che il desktop sia bello e funzionante. Ci sono alcune caratteristiche nuove e migliorate per controllare la vostra interazione con il desktop di Windows, e c’è la nuova funzionalità dei desktop virtuali. Per aiutarvi nella personalizzazione del vostro desktop di Windows 10, stiamo elencando 12 pratiche modifiche che vi piaceranno sicuramente:

1. 2. Aggiungere o rimuovere le icone del desktop del sistema

Le icone di sistema come Recycle bin, This PC and User Files, ecc. non possono essere rimosse o aggiunte con i soliti metodi. A molte persone potrebbe non piacere vedere queste scorciatoie sul proprio desktop o potrebbe piacere aggiungere tutte le icone di sistema sul desktop per un accesso rapido. Se siete una di queste persone, potete aggiungere o rimuovere le icone di sistema facendoclic con il tasto destro del mouse sul desktop e selezionando “Personalizza“.

Poi, passare alla sezione “Temi” e cliccare su “Impostazioni icone desktop“.

Si aprirà una finestra di dialogo dove si può controllare o deselezionare il sistema icone che si desidera sul desktop.

2. 3. Cambiare il suono di accesso a Windows

La prima cosa che si ascolta di solito quando si accede al sistema è il suono di Windows Logon. Se volete ascoltare un suono diverso perché trovate il suono di default fastidioso o insipido, c’è un modo. Potete usare un altro suono integrato in Windows o anche il vostro file audio personalizzato, ma dovrete fare una rapida modifica nel Registro di Windows per questo.

Nota:Prima di modificare il registro di sistema, assicurarsi di creare un backup del PC. Qualsiasi voce errata nel registro di sistema potrebbe corrompere il vostro sistema, un backup vi salverà da questa situazione. Anche se non dovreste avere problemi se seguite con precisione le seguenti istruzioni.

Premere i tasti Windows+R per aprire la finestra di dialogo “Esegui“, quindi digitare “regedit” e premere Invio per aprire il registro.

Qui, navigate fino alla località sotto menzionata:

VEDI ANCHE  Come centrare le icone della barra delle applicazioni su Windows 10

HKEY_CURRENT_Utenti/Applicazioni/Eventi/EventLabels/WindowsLogon

Cliccare sulla voce “WindowsLogon” e poi fare doppio clic su “EscludiFromCPL” nel pannello di destra. Il suo valore sarà impostato a “1”, cambiarlo a “0”.

Questo hack aggiungerà una nuova voce del suono di Windows Logon sotto le opzioni audio originali di Windows. Per accedere a questa nuova voce, andate su Impostazioni-Personalizzazione e cliccate su “Impostazioni audio avanzate” nella sezione “Temi“.

Qui, sotto “Eventi del programma“, scorrere verso il basso fino a visualizzare l’opzione “Windows Logon” e fare clic su di essa per selezionarla. Ora, usate il menu a tendina qui sotto per selezionare un suono integrato o usate l’opzione “Sfoglia” per selezionare un suono personalizzato. Se volete selezionare un suono personalizzato, assicuratevi che la dimensione del file sia piccola e che la lunghezza non sia troppo lunga (preferibilmente meno di 20 secondi).

3. 3. Rimuovere la barra di ricerca di Cortana

Cortana mostra un’enorme barra di ricerca nella barra delle applicazioni, dove è possibile effettuare una rapida ricerca nel sistema o utilizzare le altre funzioni dell’assistente virtuale. Tuttavia, non è necessario avere sempre a disposizione la grande barra di ricerca nella barra delle applicazioni. Per rimuovere la barra di ricerca, fare clic con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni e posizionare il cursore sull’opzione ” Cerca“. Si aprirà un menu laterale, cliccate su “Mostra icona di ricerca” per rimuovere la barra di ricerca e aggiungere un’icona di ricerca.

4. 4. Barra delle applicazioni Auto-Hide

Una vecchia caratteristica, ma molto utile. È possibile impostare la barra delle applicazioni in modo che si nasconda automaticamente quando non è a fuoco e che compaia immediatamente quando si sposta il cursore del mouse su di essa. Questo manterrà il vostro desktop pulito con più spazio e vi permetterà anche di accedere alla barra delle applicazioni quando necessario.

Per abilitarlo, fare clic con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni e selezionare dal menu ” Proprietà“.

Nelle Proprietà, selezionare la casella di controllo accanto a “Auto-hide the taskbar“.

5. 5. Elementi pin alla barra delle applicazioni

La barra delle applicazioni è dotata di una grande proprietà immobiliare, che può essere utilizzata per aggiungere scorciatoie ai programmi per un accesso rapido da qualsiasi luogo. Basta trascinare e rilasciare l’icona di qualsiasi programma da qualsiasi posizione alla barra delle applicazioni e sarà appuntata sulla barra delle applicazioni. È anche possibile fare clic con il tasto destro del mouse su una voce e selezionare ” Pin sulla barra delle applicazioni“. (se disponibile) per agganciarlo alla barra delle applicazioni.

Potete anche scompattare un’icona cliccando con il tasto destro del mouse sull’icona e selezionando ” Scollegare questo programma dalla barra delle applicazioni“.

6. 7. Cambiare la barra delle applicazioni e il colore dei menu

Mentre state personalizzando il vostro desktop, vorrete sicuramente dare alla barra delle applicazioni e ai menu un colore che vi piace. Basta andare suImpostazioni-Personalizzazione-Colori, dove troverete due opzioni per cambiare il colore. Potete lasciare che Windows scelga automaticamente un colore in base allo sfondo di Windows 10 che state usando, o semplicemente scegliere un colore dalla lista. Windows offre una grande lista di colori tra cui scegliere, anche se non ho trovato alcuna opzione di spettro per scegliere un colore esatto di vostro gradimento.

VEDI ANCHE  Come disabilitare gli annunci in Esplora file di Windows 10

7. 7. Finestre a scatto

È anche possibile far scattare le finestre nell’angolo dello schermo per vedere più finestre contemporaneamente e lavorare tra di loro, perfetto per il multitasking. Le finestre possono sia far scattare automaticamente le finestre per voi o potete trascinarle e regolarle manualmente nella posizione desiderata.

Per farlo manualmente, cliccare e tenere premuto nella barra superiore della finestra in questione perafferrarla e spostarla nell’angolo estremo in alto a sinistra o a destra dello schermo. Vedrete uno schema che conferma che la finestra può essere scattata qui in una versione più corta. Quando si lascerà il clic, sarà scattata in quella posizione.

Si può ripetere questo processo per far scattare più finestre, e si può far scattare fino a 4 o più finestre (a seconda del display) che possono essere facilmente viste e con cui si può interagire. Questo è particolarmente bello se si dispone di un display più grande.

Per fare questo automaticamente, aprite tutte le finestre che volete far scattare (cliccate su di esse per aprirle dalla barra delle applicazioni). Dopodiché,cliccate con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni e scegliete il metodo di snap desiderato, compresi impilati, affiancati e a cascata. Tuttavia, potrebbe non offrire ogni volta i risultati desiderati e potreste dover fare qualche aggiustamento anche voi stessi.

8. 9. Utilizzare la vista delle attività

Task View è in circolazione sin da Windows 7 ma è stato aggiunto di nuovo in Windows 10, con un’interfaccia ancora migliore. Task View permette di vedere rapidamente tutte le finestre aperte nel PC in modo simile alla griglia e di interagire facilmente con esse. Per accedere a Task View, premere i tasti Windows+Tab o fare clic sul pulsante Task View nella barra delle applicazioni.

Vedrete tutte le finestre aperte, potete  cliccate su una finestra per accedervi o cliccate sul pulsante a croce per chiuderla.

9. 10. Utilizzare i desktop virtuali

Una vecchia caratteristica in Linux e macOS, ma recentemente aggiunta in Windows 10. Virtual Desktop, come suggerisce il nome, permette di creare desktop virtuali illimitati che non sono influenzati l’uno dall’altro. È possibile aprire applicazioni separate in ogni desktop e non si influenzano a vicenda. Ad esempio, è possibile creare un desktop virtuale per il proprio lavoro e uno per uso occasionale e passare facilmente da uno all’altro.

È possibile creare e accedere ai Virtual Desktop dalla stessa finestra “Task View”. Accedere a Visualizzazione delle attività come abbiamo fatto sopra e cliccare sul pulsante “Nuovo desktop” nell’angolo in basso a destra.

Verrà creato un desktop e si potrà cliccare su di esso per accedervi. Questo desktop virtuale si comporterà come se aveste appena avviato Windows e non aveste ancora aperto nessuna applicazione. Qui si possono aprire facilmente le applicazioni di vostro gradimento e non saranno visibili su altri desktop virtuali. La Task View mostrerà le finestre aperte in uno specifico desktop virtuale insieme all’opzione di passare ad un altro desktop.

La cosa migliore è che è possibile trascinare e rilasciare le applicazioni da un desktop all’altro nella Task View per spostare rapidamente le applicazioni da desktop a desktop. Se si desidera passare rapidamente da un desktop virtuale all’altro, premere Windows+Ctrl e poi premere i tasti freccia sinistra/destra per passare.

VEDI ANCHE  Regolare Windows 10 Firewall Rules & Impostazioni

10. 10. Utilizzare la funzione Peek

Peek è un’altra buona caratteristica di Windows che permette di accedere rapidamente al desktop nascondendo tutte le finestre attive e poi tornare ad esse. Se avete più finestre aperte, può essere un problema minimizzarle tutte per accedere al desktop; la funzione peek vi salverà qui. Il pulsante peek si trova in corrispondenza di very end della barra delle applicazioni sul lato destro (accanto alla data e all’ora). Basta cliccare su di esso e si vedrà immediatamente il desktop, e cliccando di nuovo su di esso si ripristineranno tutte le finestre aperte.

11. 11. Utilizzare un’applicazione Dock

Un’applicazione dock fondamentalmente permette di aggiungere una barra aggiuntiva con pratiche scorciatoie e pulsanti per accedervi rapidamente quando necessario, simile alla barra delle applicazioni; ma più interattiva. Windows ha molte applicazioni dock, ma RocketDock è una delle più popolari. RocketDock è uno strumento gratuito che vi permetterà di aggiungere una barra di scorciatoie e applicazioni in qualsiasi punto dello schermo, dove potrete trascinare e rilasciare le scorciatoie a qualsiasi applicazione, file o cartella.

Il programma stesso è molto interattivo, funziona senza problemi e può essere personalizzato in qualsiasi modo si desideri. Vi consiglio di tenerlo impostato su “Auto-hide” in modo che non si metta in mezzo al vostro lavoro, e il posto migliore per esso sarebbe sul lato destro.

12. 12. Ottieni i gadget per il desktop

Windows ha abbandonato il supporto per i gadget desktop in Windows 8, in quanto la funzione Live Tiles ha eliminato la loro necessità. Tuttavia, se vi sono mancati gadget desktop in Windows 10 e volete vederli di nuovo sul desktop, c’è un’applicazione per riportarli indietro. È possibile ottenere gli stessi gadget di Windows 7 con l’applicazione Desktop Gadgets Sidebar.

Una volta che l’applicazione è installata, sarà undd la stessa opzione “Gadget” nel menu contestuale del desktop che si può cliccare per vedere tutti i gadget.

Il semplice trascinamento dei gadget sul desktop li posizionerà lì e i gadget porteranno informazioni in tempo reale, come da funzionamento del widget.

VEDERE ANCHE: I migliori modi per personalizzare il menu Start di Windows 10

Alcuni consigli per la personalizzazione del desktop di Windows 10

Dovreste assolutamente personalizzare il vostro desktop di Windows 10 secondo le vostre preferenze, dopo tutto, è il vostro desktop, giusto? Le opzioni di personalizzazione di cui sopra dovrebbero rendere il vostro desktop più pulito, oltre a portare più controllo e funzionalità. La visualizzazione delle attività e i desktop virtuali richiedono un po’ di pratica per essere utilizzati nella vita quotidiana, ma una volta che vi sarete abituati, la vostra produttività riceverà una spinta in più. Inoltre, gli altri semplici ma efficaci suggerimenti dovrebbero aiutarvi a gestire e personalizzare meglio il vostro desktop di Windows 10. Bene, questo è tutto da parte nostra, se conoscete altri modi per personalizzare il desktop di Windows 10, condivideteli con noi nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *