Software

Che cos’è Kodi? Tutti i dettagli che devi sapere

Se sei un lettore abituale qui a LeeCounty, probabilmente conosci bene Kodi. Per chi non lo sapesse, Kodi è la soluzione di streaming multimediale preferita da tutti che porta una tonnellata di funzionalità e non è estranea alle questioni legali. In questo articolo, cerco di capire cosa c’è di sbagliato in Kodi in questo articolo. Per prima cosa, vi spiegherò cos’è in realtà Kodi e perché è così popolare. Dopo scopriamo le basi, impariamo le varie terminologie associate a Kodi e, infine, ci diciamo se Kodi è legale o meno. Cominciamo, va bene?

Nota: Se sei più interessato a sapere come usare Kodi (v17 Krypton) o come configurare la tua configurazione Kodi, puoi consultare il nostro articolo dettagliato sullo stesso. 

Che cos’è Kodi?

Al suo interno, Kodi è un’applicazione open-source per media player, che è stata inizialmente rilasciata sotto il nome di “Xbox Media Player/Center” (XBMC) ed è stata successivamente rebranded come Kodi nel 2014. La natura open-source di Kodi ha favorito lo sviluppo di una comunità vivace, che si sforza costantemente di rendere Kodi migliore. È dotato di un’interfaccia utente “10 piedi” progettata appositamente per i televisori a grande schermo. Tuttavia, ci sono una tonnellata di skin che è possibile installare per cambiare il look di Kodi sul proprio dispositivo. Può riprodurre file multimediali in locale o in streaming da Internet. Mentre continuate a leggere, scoprirete che può fare ancora più cose, ma per ora continuiamo con questo per il gusto della semplicità.

Lo so, la prima cosa che ti salta subito in mente dopo aver letto questo è che ci sono molte altre applicazioni open-source per i media player, quindi cosa c’è di così diverso in Kodi? Proverò a spiegare perché è così popolare nella prossima sezione.

Perché Kodi è così popolare?

Arrivo subito al punto: Il motivo per cui Kodi è così popolare è duplice. Uno, Kodi è un potente media player in grado di riprodurre qualsiasi cosa gli si lanci addosso, è compatibile con più dispositivi di quanti se ne possano immaginare, e trasforma qualsiasi dispositivo in una vera e propria soluzione di media streaming. Notevolmente buono, ma questo non spiega ancora del tutto perché è così popolare, giusto?

La seconda parte dell’equazione del perché è così popolare è questa: rende (purtroppo) incredibilmente facile piratare spettacoli televisivi, film, canzoni e altri tipi di contenuti simili. La fondazione XBMC è rigorosamente contraria a questo, ma la natura open-source di Kodi significa che c’è poco controllo sul tipo di add-on che qualsiasi sviluppatore di terze parti può pubblicare.

Una cosa importante da notare che Kodi (ovviamente) non fornisce questo tipo di componenti aggiuntivi, ma non è raro imbattersi in siti web che li offrono. I componenti aggiuntivi che promuovono la pirateria sono la ragione per cui Kodi è spesso bloccata tra questioni legali, ma rimanderemo una discussione completa sullo stato di legalità di Kodi fino all’ultima sezione. Nel frattempo, spero che ora vi facciate un’idea chiara di ciò che rende Kodi così popolare tra gli utenti.

Cosa sono Kodi Add-ons, Repository e Builds?

  • Componenti aggiuntivi di Kodi

I componenti aggiuntivi sono pacchetti aggiuntivi che migliorano le funzionalità di Kodi. Come avrete già intuito, Kodi non è molto eccitante da sola. Si basa su entrambi i componenti aggiuntivi, ufficiali e di terze parti, per sbloccare il suo potenziale. Questi componenti aggiuntivi consentono una dimensione completamente nuova di ciò che si può fare con Kodi: si può guardare la TV in diretta e giocare a vari giochi, o personalizzare Kodi a proprio piacimento. Puoi andare sul sito ufficiale di Kodi per trovare centinaia di componenti aggiuntivi o controllare alcuni dei componenti aggiuntivi di Kodi selezionati a mano; ne abbiamo già parlato in passato. Mentre l’add-onscan ufficiale di Kodi può essere installato in modo nativo, puoi installare un add-on di terze parti Kodi aggiungendo il suo sorgente o installando il suo file ZIP.

  • Kodi Repository

Passando ai repository Kodi, in termini più semplici, un repository è un luogo dove questi componenti aggiuntivi sono memorizzati. Diversi componenti aggiuntivi sono disponibili in diversi repository, quindi potresti voler cercare sul web il repository che contiene il particolare componente aggiuntivo che stai cercando. Fusion, Xfinity e SuperRepo sono alcuni dei repository che ospitano i più popolari componenti aggiuntivi di Kodi.

  • Kodi Costruzioni

Una build Kodi è una versione personalizzata di Kodi che viene preinstallata con vari add-on e di solito una diversa interfaccia utente. Se si è un po’ fuori strada quando si tratta di competenze tecniche, la versione personalizzata di Kodi builds&nbsp di Kodi può aiutare ad iniziare senza sforzo, in quanto elimina il fastidio di cercare nuovi add-on. La maggior parte delle scatole Kodi viene fornita con una build personalizzata Kodi installata per soddisfare un esperienza esclusiva per i loro clienti. Tuttavia, le costruzioni Kodi non sono in alcun modo esclusive delle sole scatole Kodi. Installare una build personalizzata Kodi è facile come aggiungere il repository corrispondente sulla tua installazione Kodi esistente. La Bestia e la Nemesis sono tra le build Kodi più popolari oggi disponibili sul mercato.

VEDI ANCHE  Come eseguire le applicazioni Android su qualsiasi Chromebook

Anche se possono essere ottimi per cominciare, la comunità non ne raccomanda l’uso. Ciò è dovuto al fatto che alcuni Kodi costruisce include add-on individualmente senza aggiungere il corrispondente repository il che significa che non c’è un modo semplificato per aggiornarli. Questo spesso lascia tali add-on obsoleti e rotti, causando frustrazione all’utente. Quindi, certo, ci può essere una piccola curva di apprendimento all’inizio, ma è certamente utile imparare ad usare Kodi da soli a lungo termine.

Cosa posso fare con Kodi?

Una volta che avrete messo in funzione Kodi, sarete piuttosto abbagliati dal numero di cose che potrete fare con esso. Per cominciare, potrete trasmettere in streaming musica, video, foto e altri multimediali dalla vostra memoria locale, dal NAS (Network-attached Storage), o direttamente via Internet. Kodi supporta vari protocolli di file-sharing come il SMB e l’NFS, in modo da poter facilmente eseguire lo streaming da un NAS. Kodi può anche eseguire lo streaming direttamente da YouTube e altri servizi web simili con l’aiuto di componenti aggiuntivi di terze parti.

Kodi ha integrato il supporto per la TV live broadcast TV. Una cosa importante da notare è che la TV in diretta è diversa dai servizi Internet in streaming. Pensatela come una versione ridotta della televisione via cavo che riceve le onde radio dal trasmettitore terrestre. Se vi sembra che io l’abbia semplificata troppo, potete sempre leggere la differenza su Wikipedia per mettere la carne sulle ossa. Per iniziare, dovresti avere un backend PVR e un client PVR e c’è un bel po’ di configurazione, quindi vai al tutorial ufficiale di Kodi su come guardare la TV in diretta. Kodi viene anche fornito con il supporto DVR/PVR, in modo da poter registrare la TV in diretta. Ci sono anche alcuni componenti aggiuntivi che permettono di ascoltare la radio online e i podcast.

VEDI ANCHE  12 Migliori software di editing fotografico gratuito

Se avete già tagliato il cavo e state cercando di guardare la TV in diretta via Internet in streaming, potreste comunque essere fortunati. Ci sono diversi add-on per la TV in diretta che ti permettono di guardare la TV in streaming  la TV in diretta vera e propria. Si consiglia di fare molta attenzione quando si utilizza un certo add-on, in quanto alcuni di essi forniscono lo streaming illegale che potrebbe potenzialmente mettervi nei guai.

Kodi ha anche diversi add-on che permettono di giocare a giochi su televisori a grande schermo comodamente seduti sul divano. Uno di questi popolari add-on è Internet Archive ROM Launcher (IARL) che permette di lanciare giochi ospitati su Internet Archive. Anche se è possibile giocare utilizzando i controller cablati esistenti, sarebbe una scelta migliore investire in un telecomando HTPC senza fili. Se per qualche motivo non volete spendere per uno di questi, Kodi ha anche delle applicazioni di controllo remoto ufficiali per Android e iPhone. Avreste bisogno di queste applicazioni di controllo remoto per controllare la riproduzione della TV in diretta su Kodi, quindi prendetele subito.

Quali sono i formati mediatici supportati da Kodi?

Kodi è compatibile con un gran numero di formati multimediali. Per l’audio, supporta MIDI, AIFF, MP3, AAC, AC3, DTS, AMR, FLAC e altro ancora. I formati video includono MPEG-1, MPEG-2, H.263, MPEG-4, RealVideo, Apple QuickTime e molto altro ancora. I formati immagine includono BMP, JPEG, GIF, GIF, PNG, TIFF e molti altri. Fondamentalmente, supporta quasi tutti i formati audio, video e immagini che si possono pensare. Quindi, non importa cosa lanci a Kodi, dovrebbe essere in grado di riprodurlo. Supporta anche quasi tutti i tipi di sottotitoli format. Un’eccezione è il Blu-ray Disc criptato, naturalmente. Per vedere un elenco completo di tutti i formati supportati, vai al sito ufficiale di Kodi.

Kodi è dotato di un potente lettore musicale, che include la ricerca e l’ordinamento delle playlist, rendendo così la gestione della libreria musicale un gioco da ragazzi. Il lettore video predefinito di Kodi, chiamato in modo poco entusiasmante “DVDPlayer”, ha la possibilità di riprodurre e mettere in pausa i video direttamente dagli archivi compressi. Per riassumere, Kodi è in grado di gestire praticamente ogni formato mediatico che gli si lancia, assicurandovi di avere sempre un potente jukebox multimediale al vostro servizio.

Su quali dispositivi lavora Kodi?

Kodi è stato originariamente progettato per funzionare su Xbox, ma funziona su quasi tutti i principali sistemi operativi oggi, tra cui Windows, macOS, Linux, FreeBSD, Android, iOS, Apple tvOS e molto altro ancora. L’installazione di Kodi (download) sulla maggior parte di essi è abbastanza simile a come si installerebbe normalmente un software, tranne che per iOS. Se hai un iPhone jailbroken, installare Kodi è facile come aggiungere un repository e scaricare Kodi. Se non hai jailbroken il tuo dispositivo iOS, puoi comunque installare Kodi, anche se il processo è un po’ complicato. Non c’è un supporto ufficiale per ChromeOS, ma il fatto che ora puoi eseguire applicazioni Android su ChromeOS significa che puoi eseguire Kodi su modelli selezionati di Chromebook.

Puoi far funzionare Kodi su molti dispositivi di streaming come Amazon Fire TV Stick, Nvidia Shield e persino il Raspberry Pi 3, se non ti dispiace sporcarti le mani. C’è anche un’operazione chiamata “Kodibuntu”, progettata per i PC che gestiscono principalmente Kodi, ma a quanto pare è stata interrotta.

VEDI ANCHE  12 Migliori strumenti per imparare a scrivere a mano come un professionista

Il supporto è così vasto che sarebbe più efficiente in termini di tempo elencare i dispositivi su cui non funziona. Un notevole sistema operativo mobile su cui Kodi non funziona è il Windows Phone. Inoltre, non c’è il supporto Kodi per PS3/PS4, Xbox 360/One, o il Wii/u e il team Kodi dice di non avere alcun interesse nel tentativo di trasferire Kodi su queste console di gioco. XBMC4XBox, un gruppo di terze parti intende però fornire il supporto per la Xbox originale. Se avete la Xbox One, potete installare Kodi su una scatola di streaming e collegarla alla Xbox HDMI.

Come si può vedere, ad eccezione delle console di gioco e dei Windows Phone, Kodi ha un supporto di piattaforma piuttosto ampio.

Kodi è legale da usare?

Sì, Kodi è legale di per sé, ma la risposta di fondo potrebbe in realtà essere molto più complicata. Se è perfettamente legale, perché si fa una cattiva reputazione e spesso si trova bloccato in questioni di legalità? A causa della natura open source di Kodi, gli sviluppatori hanno creato ogni sorta di add-on di terze parti, compresi quelli che permettono di trasmettere illegalmente programmi televisivi e film. Ora, è davvero necessario essere un avvocato per capire che la pirateria, in qualche modo, è un crimine?

A peggiorare la situazione, alcuni criminali vendono scatole Kodi a sé stanti con vari componenti aggiuntivi illegali preinstallati per fare soldi in fretta. Anche in questo caso, le scatole Kodi non sono illegali, ma le scatole che includono tali componenti aggiuntivi potrebbero creare problemi. Quindi, se siete sul mercato per acquistare un box Kodi dedicato, vale la pena fare una ricerca sui componenti aggiuntivi che vengono preinstallati con esso. Se stai usando Kodi sul tuo telefono o sul tuo desktop, assicurati di stare lontano dai componenti aggiuntivi che ti permettono di trasmettere contenuti in streaming illegalmente da Netflix, dai film di Sky, ecc.

La fondazione Kodi ha preso le distanze da tali add-on, citando che sono “fuori dal loro controllo”, e ha fortemente criticato queste persone che portano a cattiva reputazione a tutto il team Kodi. Ricordate che consumare contenuti piratati è illegale come vendere quelle scatole Kodi con gli add-on illegali.

La cosa più importante è che, finché non si utilizza uno di questi componenti aggiuntivi illegali che promuovono la pirateria o vendono scatole Kodi dedicate con tali componenti aggiuntivi installati, non c’è davvero nulla di cui preoccuparsi.

VEDERE ANCHE: Kodi v17 Krypton: 10 nuove caratteristiche e modifiche

Capire meglio Kodi?

Con un po’ di preparazione, Kodi può diventare un vero e proprio media center e il centro di intrattenimento per eccellenza di cui avrete bisogno. Potrai guardare i tuoi media salvati localmente, trasmettere in streaming da Internet utilizzando i componenti aggiuntivi (legali!), guardare la TV in diretta, giocare e fare molto di più sul tuo televisore a grande schermo, senza mai dover lasciare il tuo divano. Una volta abituati alla comodità che offre Kodi, è difficile tornare indietro.

Spero che questo post vi aiuti a capire meglio Kodi. Farò molti altri articoli su Kodi, quindi rimanete in contatto con LeeCounty. Come sempre, se avete ancora domande scottanti su Kodi, sentitevi liberi di scattarle nella sezione commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *