Windows

9 Windows 10 Impostazioni da regolare

Windows 10 è uscito da quasi una settimana e ha già visto più di 14 milioni di download nel primo giorno del suo lancio, il che è sicuramente un risultato impressionante. Già installato su così tanti PC in tutto il mondo, Windows 10 è diventato il sistema operativo per computer più caldo guadagnando un vantaggio rispetto al suo predecessore. Anche se il nuovo sistema operativo porta con sé molte nuove caratteristiche che non avete mai sperimentato prima in un sistema operativo Windows, ma non preoccupatevi, perché siamo qui per insegnarvi tutto ciò che dovreste sapere sull’ultima iterazione di Windows.

Di seguito sono riportate le 9 impostazioni di Windows 10 da modificare prima di iniziare il viaggio sul nuovo sistema operativo.

1. 2. Personalizzare il menu di avvio

Windows 10 riporta il menu Start che è stato licenziato con il rilascio di Windows 8. Il familiare vecchio menu è ora tornato e gli utenti di Windows lo stanno amando. Il nuovo menu Start ha un aspetto sorprendente, ma gli utenti Windows della vecchia scuola potrebbero trovarlo un po’ più affollato per i loro gusti.

Microsoft ha aggiunto nel menu Start tiles simili alla modalità Windows Phone e tablet.

Se non sei un grande fan delle tessere, non devi assolutamente tenerle nel tuo menu. Potete sbarazzarvene facilmente. Basta aprire il menu Start, cliccare con il tasto destro del mouse su una tessera qualsiasi e selezionare “Disinserisci da Start”. Il riquadro verrà rimosso dal menu. In questo modo potete sbarazzarvi di tutti i riquadri e riportare il vecchio look al vostro menu Start simile a quello di Windows 7. Disinstallare le mattonelle non rimuoverà l’applicazione corrispondente dal vostro computer, se volete rimuovere completamente il software cliccate invece su Disinstalla, questo rimuoverà istantaneamente l’applicazione dal vostro dispositivo.

VEDI ANCHE  Top 12 dei migliori lettori Epub per Windows

2. 2. Impostare il modo in cui vengono forniti gli aggiornamenti

Windows 10 abilita automaticamente una funzione che consente di scaricare gli aggiornamenti di Windows da più di una fonte. Ciò significa che è possibile scaricare gli aggiornamenti da molti PC in tutto il mondo oltre ai server Microsoft. In ultima analisi, questo velocizza il processo di download e rende le cose più semplici per voi, tuttavia, dovete anche caricare parti di aggiornamenti da scaricare per gli altri. Il processo di caricamento funziona però in modo automatico e non dovete fare nulla per questo. Se davvero non siete interessati a utilizzare la vostra larghezza di banda per aiutare altre persone ad ottenere il loro aggiornamento, potete facilmente disattivare questa funzione.

Vai a Impostazioni Aggiorna &amplifica; sicurezza

Ora nella sezione Windows Update, fare clic su Opzioni avanzate.

Ora cliccate su Scegliete come vengono consegnati gli aggiornamenti.

Potete disattivare completamente la funzione o semplicemente utilizzarla per fornire aggiornamenti ai PC della vostra rete locale invece che all’intera rete internet.

Se avete più computer in casa, scegliendo l’opzione “PC sulla vostra rete locale” risparmierete larghezza di banda scaricando gli aggiornamenti una volta e spingendoli su tutti i computer della rete locale.

3. 3. Attivare GodMode

Questa è la caratteristica perfetta per gli utenti del sistema operativo Windows. Chiunque può provare il GodMode, basta fare attenzione e non pasticciare troppo con le impostazioni, perché questo può portare ad un sistema operativo corrotto sul dispositivo. L’attivazione del GodMode porta tutte le diverse impostazioni del vostro computer in un unico posto dove potete armeggiare con ogni impostazione ed eseguire diverse funzioni. Il GodMode vi dà il controllo completo sul vostro PC Windows e potete fare tutto ciò che volete.

Per abilitare GodMode, basta creare una nuova cartella ovunque si desideri e nominarla come segue “GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}” eliminare le virgolette. Quando si crea la cartella, essa si trasformerà in un nuovo file con un’icona diversa. Apritela e sarete all’interno del GodMode dove tutto è nelle vostre mani, quindi fate attenzione perché “Grande potere viene con grande responsabilità”  – Spiderman’s Dead Uncle Ben.

4. 4. Liberare spazio su disco

Se siete già innamorati di Windows 10 e non volete tornare alla vostra precedente installazione di Windows (7 o 8/8.1), allora potete effettivamente rivendicare un bel po’ di spazio di memoria cancellando la precedente installazione di Windows. I file di installazione precedenti vengono conservati solo per un mese, quindi se si sceglie di tornare indietro entro un mese è possibile farlo facilmente, tuttavia, dopo un mese o dopo aver eliminato manualmente i file non si può tornare indietro alla versione precedente. Assicuratevi quindi di voler utilizzare Windows 10 e di sbarazzarvi della vostra precedente installazione.

VEDI ANCHE  La funzione di chiamata Il tuo telefono di Windows è ora disponibile su tutti i dispositivi Android

Aprire Start Tutte le applicazioni Strumenti di amministrazione di Windows Pulizia del disco

Ora cliccate sul pulsante “Cleanup system files” qui sotto. Nel nuovo pop-up selezionare “Installazione(i) precedente(i) di Windows” e “File di installazione temporanea di Windows”, quindi premere OK. Tutti questi file saranno completamente rimossi dal computer, risparmiando così molto spazio di archiviazione.

5. 5. Personalizzare le notifiche

Il nuovo Action Centre in Windows 10 vi porta sul desktop tutte le notifiche simili a quelle di un dispositivo mobile. Tuttavia, potreste non essere interessati a ricevere notifiche per tutto e tutte le app del Centro d’Azione e, per fortuna, potete effettivamente personalizzarle facilmente. Vai su Impostazioni Sistema Notifiche & azioni,qui puoi personalizzare quali applicazioni visualizzano le notifiche nel Centro Azioni e disattivare le notifiche per alcune applicazioni che non vuoi.

Potete anche scegliere le vostre icone di azione rapida che vengono visualizzate nel centro d’azione per la facilità di accesso.

6. 7. Disattivare la vista di accesso rapido in Esplora file

Ogni volta che si apre il file explorer in Windows 10, viene presentato “Accesso rapido” al posto di “Questo PC”. In Quick Access si possono vedere i file aperti di recente e le cartelle usate di frequente, tuttavia, gli utenti veterani preferiscono che il loro file explorer mostri loro le unità di memorizzazione invece di qualsiasi altra cosa. Ecco come si può fare in modo che “Questo PC” sia la posizione predefinita per il file explorer.

Apri Esplora file Visualizza Opzioni

Nel nuovo pop-up, cliccate sulla barra di scorrimento verso il basso accanto a “Apri File Explorer a” e scegliete “Questo PC” invece di “Accesso rapido”. Avete finito e l’esploratore di file si aprirà ogni volta su questo PC.

VEDI ANCHE  Come accendere automaticamente il PC su un programma

7. 7. Programmare gli aggiornamenti per il futuro

Windows 10 scarica automaticamente gli aggiornamenti sul vostro PC, ma avete la possibilità di installare questi aggiornamenti ogni volta che volete. Potete ritardarli fino a 6 giorni se non ve la sentite di installarli. Vai su Impostazioni Aggiornamento & Sicurezza Windows Update.

Fare clic su Opzioni avanzate, nel menu a discesa selezionare l’opzione “Notifica al riavvio programmato”. Ora vi verrà chiesto ogni volta che Windows scaricherà nuovi aggiornamenti, potrete quindi pianificare questi aggiornamenti per il tempo che desiderate.

8. Insegnare a Cortana qualche trucco

Cortana è uno dei migliori assistenti personali che era disponibile solo su Windows Phone di Microsoft fino all’arrivo di Windows 10. Ora Cortana è accessibile e integrato nel sistema operativo Windows 10 e può essere facilmente utilizzato per eseguire diverse attività con un semplice comando vocale. Prima di provare a utilizzare Cortana con la voce, è necessario impostarlo in modo da riconoscere facilmente la voce.

Aprire Cortana e cliccare sull’icona Notebook e poi andare su Impostazioni. Abilita ora “Ehi Cortana” e clicca su “Impara la mia voce”. Cortana ti chiederà di dire qualche frase, dopo che avrai finito riconoscerà facilmente i tuoi comandi ed eseguirà i compiti per te senza problemi.

9. 10. Utilizzare più desktop

Windows 10 introduce una nuova funzionalità desktop multipla che abbiamo visto in Ubuntu e Mac OS X. Questa funzione consente di utilizzare più desktop su un unico PC. È possibile creare diversi desktop per compiti diversi, un desktop per il lavoro, un altro per le cose personali e così via. Per creare più desktop, premere Tasto Windows + Tab e poi cliccare Nuovo Desktop nell’angolo in basso a destra. In questo modo si crea un nuovo desktop dove è possibile avviare altre attività. Si può passare da un desktop all’altro utilizzando la stessa combinazione di pulsanti e poi scegliendo il desktop che si vuole utilizzare.

VEDERE ANCHE: 11 Fatti che dovreste conoscere su Windows 10

Se avete appena scaricato Windows 10, allora dovete assolutamente modificare queste impostazioni prima di tutto e utilizzare le nuove funzionalità. Questo migliorerà sicuramente la vostra esperienza con Windows 10. Fateci sapere se avete altri trucchi per il nuovo sistema operativo Windows 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *