Software

8 modi per riavviare il Mac per risolvere i problemi

Era sabato sera tardi. Stavo riavviando il mio Mac dopo aver fatto uno di quegli aggiornamenti di routine. Poi mi sono reso conto che la macchina era bloccata nella schermata di avvio. Ho provato a riavviarla diverse volte e ho aspettato, ma non è cambiato nulla. Cosa fare? Il primo appuntamento con il tecnico sarebbe stato lunedì, e ho preferito non aspettare così tanto per risolvere il problema. Una rapida ricerca su Google ha rivelato in seguito che ci sono diverse opzioni di riavvio per Mac che si possono fare per risolvere i problemi.

I preparativi

Mi considero fortunato ad aver avuto il backup del mio sistema prima della tragedia, in modo da poter rimettere in funzione il mio Mac senza problemi in poco tempo – beh, se si considerano le 4++ ore di ripristino come “non c’è tempo”. Ma considerate quanto tempo ci vorrebbe se non avessi quel backup. Ho avuto i miei anni di perdita di dati per insegnarmi che non si possono ottenere troppi backup.

Quindi, il primo passo della risoluzione dei problemi del computer è fare backup regolari prima che i problemi vi facciano visita. Mac OS X è dotato di opzioni di backup. È possibile accedervi via Preferenze di sistema – Time Machine.

Ci potrebbe essere un modo più rapido per risolvere il mio problema: reinstallare il sistema. Potrei installare il sistema operativo rispetto all’installazione precedente, o potrei fare una reinstallazione pulita se non è possibile nessun’altra opzione. In entrambi i casi, potrei farlo se avessi l’Install Disk/USB. Quindi dovresti anche avere il Disco di installazione del sistema operativo/USB pronto. Gli utenti Mac possono farne uno facilmente usando Diskmaker X.

VEDI ANCHE  10 Migliori applicazioni Cleaner e Booster per Android

E un’altra cosa, avere i numeri dei tecnici Mac pronti. Nel caso in cui tutto il resto fallisca.

Ora che siamo pronti, esaminiamo alcune delle opzioni di avvio.

Opzioni amichevoli

Le seguenti opzioni sono categorizzate come più amichevoli perché si avrà comunque a che fare con la GUI (Graphical User Interface) e si potrà ancora eseguire la maggior parte delle operazioni utilizzando il dispositivo (o i dispositivi) point and click.

1. 1. Avviare rapidamente i diversi sistemi operativi installati con QuickBoot

Questo non è esattamente un modo per risolvere i problemi, ma dato che stiamo parlando di opzioni di avvio, vale la pena di menzionarlo. Se avete bisogno di eseguire l’avvio in uno dei drive o delle installazioni di Windows nel vostro Mac, QuickBoot vi risparmierà la fatica di eseguire le routine di avvio: attendere la schermata di avvio, intercettarla, e scegliere un altro drive da avviare.

Apri QuickBoot, scegli l’unità con cui vuoi avviare il tuo Mac e riavvia. Il sistema si avvierà automaticamente nell’unità selezionata per quella volta. La prossima volta che si avvia il sistema, esso tornerà indietro utilizzando l’unità predefinita.

2. 2. Utilizzare la modalità di recupero per il primo soccorso

Penso Modalità di recupero è la prima cosa che si dovrebbe cercare di risolvere problemi simili ai miei. L’opzione è disponibile se il vostro OS X è Lion (versione 10.7) o successivo. Potete accedervi dopo aver riavviato il vostro Mac premendo i tasti Command + R contemporaneamente non appena sentite il segnale acustico di avvio, e manteneteli premuti fino a quando non appare il logo Apple.

Questa modalità consente di accedere ai backup di sistema sull’unità esterna, un’opzione per installare o reinstallare OS X dalla partizione di ripristino, l’opzione per verificare e riparare l’unità utilizzando l’utilità disco e ottenere aiuto online se il computer è collegato a Internet.

3. 3. Utilizzare Startup Manager per scegliere un’unità di avvio

Startup Manager è un modo per accedere a diversi drive per avviare il sistema. È utile in diverse situazioni, come ad esempio il vostro sistema ha più unità, e si vuole avviare in una di esse, si vuole avviare in Windows usando Boot Camp, si vuole avviare da un’unità esterna, o si vuole installare/riinstallare OS X usando il disco di installazione.

VEDI ANCHE  Migliori applicazioni di animazione di ricarica personalizzate per iPhone

Per accedere allo Startup Manager, riavviare il Mac e tenere premuto il tasto Option  quando si sente il segnale acustico di avvio. Poi usate il mouse o i tasti freccia e Enter per scegliere una delle unità.

4. 4. Caricare il Bare Essential con Safe Mode

Avviare in Modalità sicura, il sistema caricherà solo il minimo indispensabile di driver e software per mantenerlo in funzione. È possibile utilizzare questa modalità per restringere la potenziale causa di problemi e conflitti di software.

Per andare in modalità provvisoria, riavviare il Mac e tenere premuto Shift  non appena sentite il segnale acustico di avvio, continuate a tenere premuto il pulsante finché non appare la barra di avanzamento grigia sotto il logo Apple. Per sapere se siete in modalità sicura o meno, aprite Informazioni di sistema e guardate accanto a Panoramica del software di sistema – Modalità di avvio.

Altre opzioni avanzate

Ora passiamo al mondo in cui regnano le linee di comando. Non ci sarà il familiare punto e click e GUI. Se non siete pronti ad attraversare la linea, fermatevi qui e just chiamate uno dei numeri del tecnico Mac per chiedere aiuto.

5. 5. Effettuare il test Apple Diagnostics/Hardware

Se si sospetta che il problema sia legato all’hardware – qualcosa come la scheda logica, la memoria o i componenti wireless; si può fare Apple Diagnostics (per Mac dal 2013 in poi) o Hardware Test (per Mac 2012 o precedenti).

Per accedere agli strumenti diagnostici, scollegare tutti i dispositivi esterni ad eccezione di tastiera, mouse e display. Riavviare il Mac e tenere premuto il pulsante D e Apple Diagnostics si avvierà automaticamente. Dopo aver terminato il processo mostrerà i risultati e tutti i passi necessari da fare.

6. 6. Osservare il processo di avvio in modalità Verbose

Per la maggior parte degli utenti Mac tipici, il processo di avvio è identico con schermo quasi vuoto con logo Apple e barra di caricamento. Il display non minaccioso potrebbe essere il risultato del pensiero di Apple che la maggior parte degli utenti non need e non vogliono sapere cosa va dietro il sipario.

VEDI ANCHE  Come installare il sistema operativo Remix su un PC Windows o Mac

Ma se avete bisogno di osservare il processo di avvio a restringere la(e) possibile(i) fonte(i) dei vostri problemi Mac, potete farlo andando in modalità Verbose.

Per andare in modalità Verbose, premere e tenere premuto Comando + V tasti durante il processo di riavvio dopo aver sentito il segnale acustico di avvio. Poi vedrete apparire delle righe di testo una dopo l’altra.  È simile alla schermata di caricamento del BIOS che si ottiene quando si avvia un PC Windows o Linux.

7. 7. Avvio nel guscio della radice con modalità per singolo utente

Attenzione: Si prega di utilizzare questa modalità solo se si ha familiarità con i comandi UNIX. Altrimenti, non pensate nemmeno di provarlo. Consideratevi avvertiti.

Per andare in modalità Single-User Mode, premere e tenere premuto Comando + S tasti durante il riavvio. Questa modalità è simile alla modalità Verbose, ma non si carica nella normale GUI OS X. Alla fine del processo, si otterrà un terminale di testo dove si possono eseguire comandi UNIX. Potete iniziare dopo aver visto root# sullo schermo.

Per tornare alla schermata standard di OS X, digitare riavvio e hit ritorno.

Con un piccolo aiuto da un altro Mac

È possibile utilizzare questa opzione solo se si ha accesso a un altro Mac con porta FireWire o Thunderbolt. Se ce l’hai, continuiamo.

8. 9. Trasformare il Mac in un semplice drive esterno con modalità disco di destinazione

Andare in modalità Target Disk tenendo premuto il tasto chiave durante riavvio dopo aver sentito il segnale acustico di avvio. Potete anche farlo prima di riavviare il sistema andando su Preferenze di sistema – Disco di avvio – Modalità disco di destinazione.

In questa modalità, il vostro Mac sarà visto come un’altra unità esterna, e voi lo trattate come tale. È anche possibile utilizzare il Mac principale per avviare il Mac collegato per diagnosticare e risolvere i problemi. Dopo aver terminato il processo, non dimenticate di espellere il Mac collegato.

VEDERE ANCHE: Come bloccare e proteggere con password i file su Mac

Avete usato una di queste opzioni di avvio per risolvere il vostro problema Mac? Condividi la tua esperienza utilizzando il commento qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *