Software

7 modi migliori per condividere file tra iPhone, iPad e Mac

Viviamo nel mondo dei multi-gadget, dove una persona si muove costantemente tra i dispositivi e ha file sparsi tra di essi. Ci sono momenti in cui si ha bisogno di alcuni set di file che esistevano in un altro dispositivo che si utilizza. Abbiamo bisogno di modi senza soluzione di continuità per spostare i file tra i dispositivi. Se tu live nell’ecosistema Apple, ci sono diversi modi che puoi usare per assicurarti di avere i file che ti servono sul dispositivo che hai a portata di mano.

Ecco i migliori modi per condividere file tra iPhone, iPad e Mac

1. AirDrop

La prima opzione da provare è quella di utilizzare la soluzione nativa di Apple per il trasferimento di file tra dispositivi: AirDrop. La premessa di base di AirDrop è che la condivisione di file tra dispositivi vicini dovrebbe essere facile come trascinare e rilasciare i file alle persone/dispositivi della lista AirDrop.

Ma prima, assicurarsi che entrambi i dispositivi supportino la funzione AirDrop.

  • Sul Mac, passare a Finder e aprire il menu Go Go . Potete trovare AirDrop (Comando + Shift + R) opzione sui dispositivi supportati.
  • Sui vostri dispositivi iOS, fate scorrere fino ad aprire Centro di comando. L’icona AirDrop apparirà se il dispositivo è supportato.

Si prega di notare che la funzione è limitata anche dal vostro modello di hardware. Il vecchio Mac prima del modello 2012 potrebbe non essere in grado di utilizzare AirDrop anche se il software lo supporta.

Per inviare elementi da un Mac, trascinare e rilasciare i file su una delle persone/dispositivi mostrati nella finestra AirDrop.

Use Share opzione se si desidera inviare file da dispositivi iOS. Poi scegliete la vostra destinazione.

VEDI ANCHE  Miglior editor di PDF: Top 10 editor PDF che puoi usare

2. 2. Consegna

L’handoff è una parte della funzione Continuity che collega tutti i dispositivi dell’ecosistema Apple. Handoff permette di lavorare su un documento, un’email o un messaggio su un dispositivo e di continuare il lavoro in un altro. Handoff funziona con le applicazioni Apple come Mail, Safari, Mappe, Messaggi, Promemoria, Calendario, Contatti, Pagine, Numeri e Keynote; con l’aggiunta di alcune applicazioni di terze parti.

Per utilizzare Handoff, tutti i dispositivi compatibili devono connettersi alla stessa rete WiFi e avere il Bluetooth acceso. Potete vedere se c’è un lavoro che potete continuare da un altro dispositivo guardando il piccolo logo Handoff sull’icona dell’app.

Handoff non è esattamente spostare i file tra Mac e dispositivi iOS, ma se il vostro obiettivo di spostare i file è quello di continuare a lavorare su di esso, allora Handoff può andare bene. E, come AirDrop, questa funzione non è supportata da Mac precedenti al 2012.

3. Condivisione di file iTunes

Un altro modo nativo per condividere i file tra Mac e iOS è quello di utilizzare iTunes File Sharing. Questo metodo potrebbe essere meno conveniente rispetto ad altri metodi perché richiede di collegare il dispositivo iOS al Mac tramite cavo. Ma è anche più veloce e più stabile in quanto nessuna connessione wireless oggi può superare la velocità e la stabilità della connessione via cavo.

Per utilizzare iTunes File Sharing, è necessario aprire iTunes e collegare il dispositivo iOS utilizzando il cavo in dotazione. Quindi scegliere il dispositivo collegato dall’elenco dei dispositivi, scegliere le applicazioni dalla barra laterale e scorrere fino alla parte inferiore del riquadro principale.

Qui potete vedere tutte le applicazioni compatibili per la condivisione dei file, e potete aggiungere file alle applicazioni o download loro sul disco rigido locale del vostro Mac.

4. 4. E-mail, messaggi e altri messaggi istantanei

Il modo meno all’avanguardia di spostare i file tra i dispositivi è l’utilizzo di e-mail. Si può allegare i file ad una e-mail che si invia a se stessi da un dispositivo, e aprire l’e-mail e scaricare gli allegati su un altro dispositivo. È meno semplice e meno pratico; ma il metodo è facile, accessibile praticamente a chiunque, e porta a termine il lavoro.

VEDI ANCHE  Come rinominare i file in batch in Windows

La variante di questo metodo è l’invio dei file a se stessi utilizzando i Messaggi di Apple o altri Instant Messenger come WhatsApp e Telegramma. Gli IM moderni si sono evoluti in un sistema di messaggistica avanzata in grado di inviare vari tipi di file. Alcuni – come Telegram – hanno persino portato avanti la funzione aggiungendo funzionalità come la crittografia e l’autodistruzione degli allegati.

Ma ci sono limitazioni all’uso dei messaggi istantanei per l’invio di file. La prima riguarda il tipo di file. La maggior parte dei messaggi istantanei limita la funzione ai file multimediali come immagini, suoni e video. Un’altra limitazione è nella dimensione del file, che di solito non si avvicina nemmeno lontanamente ai 100 Mb.

5. 5. App per la comunicazione di squadra

Molti tecnologi hanno sostenuto che la prossima evoluzione del metodo di comunicazione sarebbe stata sotto forma di sistemi di comunicazione di squadra come Slack, Quip, e Hipchat. Ciò che rende questi servizi pubblicizzati come la prossima generazione è la loro capacità di integrare altri servizi nei propri per personalizzare e migliorare le capacità in base alle esigenze degli utenti.

Ad esempio, se un utente ha bisogno di poter distribuire file ad altri membri del team, può facilmente integrare funzione Dropbox, memorizzare i file in Dropbox, e condividere il link al membro del team. Tutto avviene con un solo clic di caricamento.

Questa impostazione è perfetta per la nostra necessità di spostare i file tra Mac e iPhone. Potete inviare i file utilizzando una delle app di comunicazione del vostro Mac, e aprirli utilizzando la stessa app su iPhone o iPad o su un altro Mac, o anche su altri computer/gadget con sistemi operativi diversi, dato che queste app funzionano su più piattaforme.

6. 6. Condivisione delle applicazioni

Ci sono anche applicazioni costruite appositamente per colmare il divario tra Mac e iOS. Queste applicazioni di condivisione sono perfette per spostare i file tra questi dispositivi. Di solito richiedono agli utenti di collegare tutti i dispositivi alla stessa rete WiFi/Bluetooth. Poi l’utente otterrà un URL locale, lo aprirà in un browser e lo userà per trascinare e rilasciare i file tra i dispositivi collegati.

VEDI ANCHE  Come attivare la modalità Insieme nei team Microsoft

Gli esempi di tali applicazioni sono il free DeskConnect DeskConnect e Scribe. Entrambe le applicazioni richiedono l’installazione della versione desktop e mobile delle applicazioni in ogni dispositivo che si desidera collegare. DeskConnect non richiede che i dispositivi abbiano una connessione diretta alla stessa rete, e funzionerà anche se i dispositivi sono separati lontano. Scribe utilizza la tecnologia Bluetooth LE – che è veloce e consuma pochissima energia – per collegare i dispositivi. Quindi assicuratevi che i vostri dispositivi supportino questa tecnologia prima di usare Scribe.

7. 7. Servizi di storage in-the-cloud

I depositi di nubi non hanno bisogno di presentazioni. La tecnologia per l’archiviazione e la condivisione dei file sul server remoto è con noi da un po’ di tempo ormai che quasi tutti coloro che utilizzano la tecnologia digitale la conoscono già. Il modo di utilizzare i cloud storages per spostare i file tra i dispositivi è ovvio: si memorizzano i file nel cloud su un dispositivo e si scarica il file sull’altro o sugli altri dispositivi.

Mentre tutti conoscono Dropbox, Box, Google Drive, Microsoft One Drive e altri servizi simili, esiste un servizio chiamato Droplr che può essere anche un modo veloce per condividere i file. Si rilasciano i file nella barra dei menu di Droplr, e si ottiene il link che si può condividere con altri dispositivi. La versione gratuita manterrà i file solo per un tempo limitato, ma potrebbe essere una buona cosa per mantenere la distribuzione dei file contenuti.

VEDERE ANCHE: 22 Must Have Apps for First Time Mac Users

Allora, quali sono i tuoi modi preferiti per spostare i file tra Mac e dispositivi iOS? Condividi la tua opinione utilizzando il commento qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *