Tecnologia

3 App per visualizzare in remoto la Webcam su iPad/iPhone

I vantaggi degli svantaggi di ogni

Ho un bambino di 2 anni e mi capita anche di avere un computer praticamente in ogni stanza della mia casa. Quando ho bisogno di fare qualcosa in un’altra parte della casa, è una vera sofferenza dover interrompere quello che sto facendo e andare a controllare che mia figlia non stia per tuffarsi dal letto.

Una volta che mi sono reso conto di avere già una webcam in ogni stanza della mia casa a causa dei laptop, ho pensato che doveva esserci un’applicazione per iPad/iPhone che mi permettesse di trasmettere in streaming wireless un feed in diretta con la webcam.

In realtà, alla fine ci sono state un sacco di applicazioni! Troppe per scriverne qui. Ho anche capito che la maggior parte non funziona molto bene. Dopo aver esaminato circa 6 o 7 apps, ho finito per rimanere con 3 apps che funzionano abbastanza bene. Ognuna ha i suoi vantaggi e svantaggi.

In questo articolo, passerò in rassegna le tre app che ho testato e verificato che funzionano bene nello streaming di un feed live della vostra webcam sul vostro iPad o iPhone via WiFi.

Non ho testato l’intera capacità di visualizzazione remota 3G/4G perché non sembra funzionare bene in nessuna applicazione e non avevo bisogno di questa funzione. Quelle che ho citato qui sotto costano qualche dollaro, ma ne vale la pena perché quelle gratuite sono terribili.

Nota: Se hai una fotocamera stand-alone o una telecamera IP, ci può già essere un’applicazione costruita appositamente per questo, quindi controlla prima quelli come applicazione nativa funzionerà sempre meglio. Ad esempio, Nest ha una propria app per le telecamere Nest e Netgear ha una app per Arlo cameras. 

iCam/iCam Pro

La prima app che ho trovato quando ho fatto una ricerca generica è stata iCam per 4,99 dollari. Sembra essere la più popolare e ha i voti più alti nell’AppStore.

E’ piuttosto semplice da configurare. Basta installare il software Windows o Mac e installare l’applicazione sul vostro iPad o iPhone. L’interfaccia per il software Windows si presenta in questo modo:

È possibile aggiungere una telecamera USB, Firewire o integrata, oppure si può cliccare sulla scheda Ethernet/Wi-Fi e aggiungere una telecamera IP anche se si desidera. Basta dare alla vostra fotocamera una iCam Login e una password iCam e fare clic sul pulsante Start. È tutto!

Ora andate all’app sul vostro iPhone o iPad e troverà automaticamente la fotocamera sorgente fintanto che sarà sulla stessa rete. La versione per iPad dell’app è stata progettata anche per utilizzare gli immobili con schermo più grande, quindi questo è un vantaggio.

Nel complesso, il processo è stato facile da impostare, ma non sono stato contento della qualità del video. Per qualche ragione, il video era molto frammentato e anche pixelato. Il programma ha una barra di scorrimento che permette di spostarlo da Better Frame Rate a Better Image Quality, ma nessuno dei due ha funzionato troppo bene.

Quando l’ho spostato a un frame rate migliore, il video è stato ritardato di alcuni secondi ed era molto sgranato. Quando l’ho spostato su una qualità migliore, l’immagine è migliorata e il ritardo è peggiorato ulteriormente!

Pensavo che avesse qualcosa a che fare con il computer o con la mia rete Wifi, ma quando ho installato le altre due applicazioni che sto per citare, la qualità video era molto migliore e il ritardo era di solito inferiore al secondo. Raccomando ancora questa app perché è molto apprezzata e avrebbe potuto essere solo un problema con la mia configurazione.

VEDI ANCHE  7 Migliori Huawei Mate 9 Casi e coperture che si possono acquistare

Sembra che stiano cercando di spingere di più la versione Pro della loro app e questo potrebbe essere il motivo della minore qualità video. Le versioni Pro costano 10 dollari, però, che è un po’ troppo IMHO.

AirCam

AirCam era probabilmente la mia preferita tra tutte e tre le app. Ha funzionato bene, aveva solo un leggero ritardo e la qualità del video era piuttosto buona, soprattutto per una webcam integrata a basso costo sul mio portatile di 3 anni.

AirCam consente anche di aggiungere telecamere IP, quindi questo è un altro vantaggio. Se volete, potete anche accedervi da remoto, ma ciò richiede una configurazione extra del vostro router, ecc.

Se si fa clic su Opzioni, è possibile attivare la visione notturna, configurare l’accesso remoto, impostare la porta di ascolto, impostare la registrazione, impostare la registrazione, il rilevamento del movimento, le notifiche via e-mail e altro ancora.

Il programma ha diverse opzioni, tra cui la possibilità di scegliere la propria risoluzione, che ha fatto davvero una grande differenza. Un aspetto negativo è l’applicazione per iPad/iPhone.

È un po’ grezzo, nel senso che quando si inizia a visualizzare un flusso video, non c’è modo di tornare al menu principale! Bisogna letteralmente uscire dall’app e poi tornarci dentro. Molto strano e, si spera, qualcosa che verrà sistemato nelle prossime uscite. L’altro aspetto negativo è che sono 7,99 dollari! Un po’ caro, se volete saperlo.

Nel complesso, però, l’app funziona bene e fa un buon lavoro di streaming video dalla webcam e il processo di configurazione è stato di nuovo molto semplice. Trova automaticamente le fonti e le elenca nell’app.

VEDI ANCHE  10 migliori protezioni per lo schermo di Google Pixel 4a che si possono acquistare

JumiCam

Aggiornamento: JumiCam è fallita e l’applicazione non esiste più! Non sono riuscito a trovare una terza app che abbia questa caratteristica. Tutte le altre app ora trasformano il vostro iPhone o iPad in una webcam, il che è diverso. Scriverò un post separato su queste apps. 

JumiCam è anche 4,99 dollari e aveva anche una qualità video molto buona, anche meglio di AirCam. Il grande svantaggio di JumiCam, secondo me, è che l’app per iPad mostra solo la finestra dell’app per iPhone.

L’app per iPad non è ottimizzata per l’interfaccia dell’iPad e quindi si vede tutto nella finestra più piccola delle dimensioni dell’iPhone. Spero che pubblichino presto una versione che sfrutti gli immobili extra dell’iPad.

L’altro grande svantaggio di JumiCam è che ha solo software che funziona su Windows e non su Mac. AirCam e iCam hanno sia software per Windows che per Mac.

L’ultimo aspetto negativo è che è possibile utilizzarlo solo con webcam collegate al computer e non con telecamere IP. Tuttavia, per me ha funzionato perché stavo usando solo le webcam integrate nelle macchine Windows.

La qualità del video è il punto di forza di JumiCam. A quanto pare, hanno scritto i loro algoritmi di ottimizzazione e per questo la qualità è buona. Avrei preferito JumiCam rispetto ad AirCam se solo avessero avuto una versione ottimizzata per iPad, dato che il prezzo è molto migliore.

Si tratta quindi di tre app che potete utilizzare per trasmettere in streaming wireless la vostra webcam sul vostro iPhone o iPad. Se avete usato un’altra app o un altro software o avete problemi ad impostarli, pubblicate un commento. Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *